Filippo di Sambuy - 2METÁIN1 3090 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MARIANNE WILD ARTE CONTEMPORANEA UNICA ​ Via Gennaro Ravizza 27 Chieti 66100

Chieti - dal 23 novembre al 23 dicembre 2012

Filippo di Sambuy - 2METÁIN1

Filippo di Sambuy - 2METÁIN1

 [Vedi la foto originale]
MARIANNE WILD ARTE CONTEMPORANEA UNICA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Gennaro Ravizza 27 (66100)
Civitella
marianna.wild@bluewin.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Due autoritratti separati da un tempo lungo trent’anni. Immagini che si osservano una di fronte all’altra come allo specchio. Il giovane riflette il vecchio, il femminile il maschile, la spontaneità l’esperienza
orario: su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 23 novembre 2012. ore 19 Inaugurazione e presentazione del libro “The Private Portraits Collection”
autori: Filippo di Sambuy
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Marianne Wild Arte Contemporanea UnicA

FILIPPO di SAMBUY

2METÁIN1

Marianne Wild Arte Contemporanea UnicA
Inaugurazione e presentazione del libro “The Private Portraits Collection”
Venerdì 23 Novembre 2012, ore 19,00
Via Ravizza 27, Chieti

Comunicato Stampa

Due autoritratti separati da un tempo lungo trent’anni.
Immagini che si osservano una di fronte all’altra come allo specchio.
Il giovane riflette il vecchio, il femminile il maschile, la spontaneità l’esperienza.

Nell’opera gli opposti tornano a fondersi attraverso lo scambio dei loro sguardi.
I quadri sono ormai vibrazione. Attraverso la pittura si trasformano in pura energia,
per divenire infine l’unità dell’essenza ritrovata .. e forse non solo.

Queste le parole con cui Filippo di Sambuy introduce la sua nuova serie di opere
sul ritratto raccolte nel libro libro “The Private Portraits Collection” edito da Paola
Gribaudo per la Collana Disegno Diverso, e corredato da testi , poesie e scritti
d’artista.

Lontano dal volersi autocelebrare l’artista fa del suo volto un simbolo per esprimere
uno dei temi centrali di tutto il suo lavoro. Quello di un tempo che si annulla nel
momento in cui gli opposti e le dualità si fronteggiano ma solo per ritrovarsi nell’unità
di un tutto.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram