NOVECENTO MAI VISTO. From Albers to Warhol to (now) 3083 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DI SANTA GIULIA ​ Via Dei Musei 81/B Brescia 25121

Brescia - dal 7 marzo al 30 giugno 2013

NOVECENTO MAI VISTO. From Albers to Warhol to (now)

NOVECENTO MAI VISTO. From Albers to Warhol to (now)
MUSEO DI SANTA GIULIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Dei Musei 81/b (25121)
+39 0302977834
santagiulia@bresciamusei.com
www.bresciamusei.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

I capolavori della Daimler Art Collection per la prima volta in Italia.
Nell’ambito di “Novecento mai visto”, la mostra curata dalla dott.ssa Renate Wiehager, saranno raccolte 230 opere firmate da 110 artisti internazionali, dal 1909 ad oggi: una selezione di grande valore che parte dai classici del Costruttivismo e dell’Arte Concreta, passando per il Minimalismo e le Tendenze Concettuali.
Tra le opere esposte anche installazioni, fotografie e video di noti artisti contemporanei, tra cui Nic Hess e Luca Trevisani.
Con una speciale sezione dedicata all’automobile quale musa ispiratrice.

La mostra, articolata attraverso un percorso che pone in risalto i principali movimenti artistici dell’ultimo secolo, prevede anche un ampio programma educativo per gli allievi delle scuole e degli istituti superiori di Brescia, che sarà sviluppato in collaborazione con il dipartimento educativo del museo.
orario: dall'8 marzo al 15 giugno
da martedì a domenica ore 9.30-17.30
mercoledì apertura straordinaria fino alle 22.00

dal 16 giugno al 30 giugno
da martedì a domenica ore 10.30-19.00
mercoledì apertura straordinaria fino alle 22.00

Chiuso tutti i lunedì non festivi
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero € 10,00
Ridotto € 7,50 (gruppi da 10 a 30 persone e convenzioni)
Ridotto € 5,50 (da 14 a 18 anni e sopra i 65 anni)
Scuole € 3,00
Scuole con didattica € 4,50
Gratuito con la Desiderio Card (se non possiedi la Card puoi acquistarla on-line unitamente al biglietto. La Card costa € 18,00. Ha validità di 1 anno dalla data di emissione e offre numerosi vantaggi. - clicca qui per vedere i vantaggi.

Nel biglietto intero (€ 10,00) e ridotto (€ 7,50 e € 5,50) è compresa l'audiogui
vernissage: 7 marzo 2013.
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
curatori: Renate Wiehager
note: Vernice per la stampa
giovedì 7 marzo 2013

Ore 11.00
Santa Giulia Museo della città
genere: arte contemporanea, collettiva
web: http://www.novecentomaivisto.it/

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Brescia affronta il 2013 indagando il presente partendo dal suo illustre passato. Quello di Brixia romana, città tra le più importanti dell'Impero, ma anche la successiva capitale longobarda. Due epoche fondamentali riunite simbolicamente nell'area intorno a Santa Giulia, riconosciuta nel 2011 dall'Unesco come patrimonio dell'Umanità. Ed è proprio quest'area che nel 2013 ospiterà tre eventi di assoluta eccezione: la riapertura del Capitolium restaurato e, proprio in Santa Giulia, il progetto NOVECENTO MAI VISTO che vede due importanti mostre mettere a confronto una celebre collezione d'arte contemporanea europea, quella della Fondazione Daimler Mercedes, per il percorso FROM ALBERS TO WARHOL TO (NOW), con il meglio dei maestri del XX secolo nelle collezioni pubbliche e private di contemporanei della città, per DA DE CHIRICO A CATTELAN E OLTRE.
A partire dall'8 marzo, infatti, la splendida area archeologica del Capitolium, simbolo di fortissimo fascino, verrà riaperta con un nuovo percorso museale, sia nell'allestimento delle grandi aule, sia nelle innovative modalità di comunicazione, frutto delle più moderne tecnologie, con una installazione multimediale a cura di Studio Azzurro.
Per la prima volta in Italia, dopo Singapore, Tokyo, San Paolo, Johannesburg, una fra le collezioni d'arte contemporanea più importanti d'Europa, la DAIMLER ART COLLECTION, sceglie la città di Brescia, portando nella nostra città la grande mostra NOVECENTO MAI VISTO. From Albers to Warhol to (now) presentata da Mercedes Benz - Italy.
La collezione Daimler, costola artistica del grande gruppo Mercedes Benz: trentacinque anni, quasi duemila opere di oltre settecento artisti internazionali. Oltre 200 opere in tour dal 2003, e nel 2013 prima volta in Italia, a Brescia.
Un percorso di grande interesse, che spazia dai classici dell'Arte Astratta, del Costruttivismo e dell'Arte Concreta, alle tendenze minimaliste e concettuali degli anni '60 e '70, fino ad arrivare ai giorni nostri e ai lavori su commissione dedicati all'automobile.
In un percorso espositivo integrato nello splendido sito Unesco di Santa Giulia, in dialogo costante tra la storia e l'oggi, la possibilità di fare un viaggio unico nel mondo dell'arte contemporanea attraverso alcuni dei periodi artistici più visionari e rappresentativi.

Un'operazione questa che rilancia Brescia al contemporaneo, una città forte di una presenza di importantissime collezioni private, nonché di una quanto mai prestigiosa raccolta pubblica.
Collezioni che insieme daranno vita alla mostra collaterale, NOVECENTO MAI VISTO. Da de Chirico a Cattelan e oltre. Santa Giulia ritrova, per lo spazio di questa mostra, le opere che qui furono esposte dal 1964 al 1972, in quella che all'epoca era la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea poi chiusa e trasferita nei depositi per lasciare spazio alle collezioni archeologiche e medievali che hanno reso celebre il museo bresciano.
Un'occasione per ammirare una raccolta giustamente famosa, tra le maggiori collezioni pubbliche del settore in Italia, da 40 anni inaccessibile al pubblico. Con un plus non secondario: la proposta di altre opere di straordinario interesse e spesso inedite, concesse dalle notevoli collezioni private della città.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram