Be on the move. Il movimento del corpo e della mente 3062 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MACS - MAZDA CONTEMPORARY SPACE ​ Via Tortona 9 Milano 20144

Milano - dal 13 al 30 marzo 2013

Be on the move. Il movimento del corpo e della mente

Be on the move. Il movimento del corpo e della mente
Norman_Douglas_Pensa_2002
 [Vedi la foto originale]
MACS - MAZDA CONTEMPORARY SPACE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Tortona 9 (20144)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La rassegna pone l’accento sul movimento del corpo e della mente, da un punto di vista più astratto e spirituale rispetto ai precedenti eventi, legati ad una dimensione più scientifica, concreta e maggiormente legata alla progettazione
orario: martedì - sabato ore 15.30-19.30. Chiuso domenica e lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 13 marzo 2013. ore 18.30
ufficio stampa: IRMA BIANCHI
curatori: Barbara Carbone, Fortunato D’Amico
autori: Lorenza Daverio, Norman Douglas Pensa, Daniele Pignatelli, Silvia Rastelli, Laura Zeni
genere: fotografia, arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Mercoledì 13 marzo alle ore 18.30 inaugura presso il “MACS Mazda Con-Temporary Space”
la mostra Be on the move. Il movimento del corpo e della mente – Quarto movimento
all’interno dell’evento “Il movimento delle arti”, prodotto da Mazda, a cura di Fortunato
D’Amico e Barbara Carbone.

Protagonisti di questa mostra sono: Lorenza Daverio, Daniele Pignatelli, Norman
Douglas Pensa, Silvia Rastelli e Laura Zeni. La loro arte, che si esprime attraverso forme
diverse, interpreta e indaga il tema del movimento, attraverso fotografia, pittura e video.
La rassegna pone l’accento sul movimento del corpo e della mente, da un punto di vista più
astratto e spirituale rispetto ai precedenti eventi, legati ad una dimensione più scientifica,
concreta e maggiormente legata alla progettazione.
Lorenza Daverio espone scatti in cui ballerini sono ritratti durante coreografie teatrali. I corpi
si muovono armonicamente e appaiono come sospesi, in una dimensione senza tempo. Le
immagini esaltano l’unicità del momento in cui vengono realizzate, un equilibrio creato da
linee disegnate da pose acrobatiche.
Norman Douglas Pensa, sceglie come soggetto la figura umana e un ruolo estremamente
rilevante viene attribuito anche all’ambientazione circostante.
Negli scatti prevalentemente in bianco e nero i corpi di attori e ballerini sono immortalati
fra le quinte teatrali o scenari naturalistici che dialogano fra loro, creando accostamenti
che mettono a confronto la perfezione della natura e quella dell'uomo. In queste immagini
la Terra costituisce un elemento fisico in simbiosi con i corpi danzanti, che emanano forti
sensazioni di libertà.
E' ancora la danza la protagonista del filmato realizzato dal regista Daniele Pignatelli per
raccontare natura e artificio. Due riprese accostate, proiettate insieme, danno origine al film
intitolato Filò, girato in bianco e nero, su una pellicola da 16 mm. La danza della ballerina
del Cirque du Soleil tenta di entrare in sincronia con il movimento del mare, imitandone i
flessuosi movimenti attraverso l'azione ritmata e acrobatica del proprio corpo.
Le opere pittoriche dell’artista Silvia Rastelli raccontano il movimento attraverso le
migrazioni intercontinentali: i volti ritratti evidenziano la cultura dei luoghi di origine e la
difficile integrazione con i Paesi di nuova destinazione. Da questi profili si evincono pensieri
ed emozioni degli emigranti giunti in Italia durante gli esodi recenti. Silvia Rastelli classifica,
annota, da brava danzatrice, i passi del suo viaggio nella conoscenza planetaria e li trascrive
nelle sue tavole, reinterpretandoli liberamente nei movimenti delle danze che determinano
nuove storie dell'arte.

MACS, via Tortona 9 – 20136 Milano
Per informazioni e iscrizioni ai workshop: Chiara Crosti eventimacs@gmail.com +39 346 66 500 89

I 999+1 pensieri presenti nelle teste disegnate e colorate da Laura Zeni si fanno portavoce
del movimento continuo della mente, del pensiero frenetico che raggiunge talvolta un luogo
di tranquillità. Una regione della mente, quella descritta nelle opere di Laura Zeni, dove la
consapevolezza interiore guida la ricerca della felicità attraverso il movimento dello spirito,
espressa nella progressiva modificazione delle forme pensiero agitate nelle teste, che
gradualmente si annullano nell'equilibrio dei contrasti.

Il movimento delle arti
Attraverso l’evento “Il movimento delle arti” - che comprende cinque mostre - artisti
contemporanei internazionali si esprimono su questo tema attraverso opere d'arte, pittura,
scultura, installazioni, design, architettura e performance, comparando le diverse forme
artistiche ai nostri giorni.

Le cinque mostre sono accompagnate da rispettivi cataloghi contenuti nelle dimensioni ed
esaustivi.

9-31 gennaio: Primo movimento - Rosso Messori. Il movimento e l’apparenza
Rosetta Messori e Roberto Rosso, foto

5-22 febbraio: Secondo Movimento - Eureka! L’invenzione e il modello
Piero Fogliati e Leonardo Mosso, progettisti

27 febbraio-9 marzo: Terzo movimento – START. Progettare l’habitat
Giulio Ceppi e Massimo Facchinetti, architetti e designer

14-30 marzo: Quarto movimento – Be on the move. Il movimento del corpo e della mente
Silvia Rastelli e Laura Zeni, artisti; Lorenza Daverio e Norman Douglas Pensa foto; Daniele
Pignatelli filmaker

9-15 aprile: Giuliana Cuneaz in occasione del Fuori Salone del Mobile espone una personale con
video-installazioni inedite sul tema del movimento.

MACS Mazda Con-Temporary Space è il nuovo spazio aperto nel gennaio 2013, voluto da Mazda
Motor Italia, da tempo attenta alla cultura, e realizzato da Alessandro Luzzi Workshop. MACS Mazda
Con-Temporary Space sostiene l’innovazione e l’integrazione tra cultura e mondo industriale oltre a
promuovere l’incontro e il confronto nell’arte contemporanea.

INFO MOSTRA
Titolo evento: Il movimento delle arti
Titolo mostra: Be on the move. Il movimento del corpo e della mente

A cura di: Fortunato D’Amico e Barbara Carbone
Sede: MACS, Mazda Con-Temporary Space
Via Tortona, 9 (ingresso anche da via Forcella, 3) - 20136 Milano
Inaugurazione: mercoledì 13 marzo, ore 18.30
Date mostra: 14 marzo – 4 aprile 2013
Orario: martedì - sabato ore 15.30-19.30. Chiuso domenica e lunedì
Ingresso: libero

Informazioni: MACS, Mazda Con-Temporary Space
Programma, comunicati stampa, immagini: www.mazda-press.it - www.mazdamacs.it

Info mostra e iscrizioni ai workshop:
Chiara Crosti - eventimacs@gmail.com - Tel +39 346 66 500 89

Ufficio Stampa mostra: Irma Bianchi Comunicazione
Tel +39 02 89404694 r.a. info@irmabianchi.it

MACS, via Tortona 9 – 20136 Milano
Per informazioni e iscrizioni ai workshop: Chiara Crosti eventimacs@gmail.com +39 346 66 500 89
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram