Miti e misteri. Il Simbolismo e gli artisti svizzeri 3090 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO CANTONALE D'ARTE ​ Via Canova 10 Lugano 6900

Lugano - dal 14 settembre 2013 al 12 gennaio 2014

Miti e misteri. Il Simbolismo e gli artisti svizzeri

Miti e misteri. Il Simbolismo e gli artisti svizzeri

 [Vedi la foto originale]
MUSEO CANTONALE D'ARTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Canova 10 (6900)
+41 0919104780 , +41 0919104789 (fax)
decs-mca@ti.ch
www.museo-cantonale-arte.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

dal 15 settembre 2013 al 12 gennaio 2014 le sale del Museo Cantonale d’Arte e del Museo d’Arte di Lugano ospiteranno congiuntamente "Miti e misteri. Il Simbolismo e gli artisti svizzeri", una grande mostra dedicata al tema del Simbolismo, dove trova particolare risalto l'adesione degli artisti svizzeri a questo movimento che ha caratterizzato la cultura europea a cavallo fra Otto e Novecento.
orario: martedì: 14-18
mercoledì-domenica: 10–18
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Un museo: fr. 12/ridotto fr. 8
Due musei: fr. 16/ridotto fr. 12
Entrata gratuita < 16 anni
Entrata gratuita prima domenica del mese
vernissage: 14 settembre 2013. ore 17.00
catalogo: in galleria. in quattro lingue
curatori: Valentina Anker
note: Conferenza stampa: venerdì 13 settembre 2013, ore 11.00
genere: collettiva, arte moderna

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
in modo inequivocabile il ruolo fondamentale svolto dal Simbolismo per l’apertura
verso le rivoluzioni linguistiche delle avanguardie del Novecento. Il percorso espositivo è articolato in 14
sezioni tematiche: le prime quattro allestite al Museo Cantonale d’Arte, le dieci restanti al Museo d’Arte.
Nata dalla collaborazione con il Kunstmuseum Bern, la mostra è curata da Valentina Anker, specialista
del Simbolismo e autrice del volume “Le symbolisme suisse. Destins croisés avec l’art européen” (Benteli,
Berna 2009). La mostra è posta sotto l’Alto Patronato del consigliere federale Alain Berset, capo del
Dipartimento federale dell’interno.
Il catalogo
La mostra è accompagnata da un ricco catalogo in quattro lingue (italiano, tedesco, francese e inglese),
a cura di Valentina Anker, edito a Parigi da Somogy. Composto da 352 pagine, comprende tavole a colori
e contributi critici di Valentina Anker, Pierre Rosenberg, Michel Draguet, Jean-David Jumeau-Lafond,
Alexander Klee, Annie-Paule Quinsac, Sharon Latchaw Hirsh, Jacques Tchamkerten, Albert Levy, Cristina
Sonderegger, Matthias Frehner, Laurence Madeline, Marco Franciolli e Beat Stutzer. Costo fr. 45.
Si ringrazia
La mostra è frutto di una coproduzione fra il Museo Cantonale d’Arte, il Museo d’Arte e il Kunstmuseum di
Berna ed è stata realizzata con il generoso contributo di musei svizzeri ed europei e di collezionisti privati.
Tra i prestatori che hanno concesso importanti nuclei di opere si segnalano il Kunstmuseum di Berna che
ha autorizzato l’esposizione a Lugano dei capolavori di Hodler La Notte e Le Anime deluse; il Kunsthaus
di Zurigo, da dove provengono La Vanità (la fonte del male) di Segantini e Solitudine all’alba di Füssli; il
Kunstmuseum di Basilea che concede tra gli altri il prestito di Cleopatra morente, Melancolia e Il Bosco
sacro di Böcklin; il Musées d’Art et d’Histoire di Ginevra da dove provengono L’Onda e Omero nei Campi
Elisi di Carlos Schwabe; il Segantini Museum di St. Moritz che ha prestato Mezzogiorno sulle Alpi di
Segantini. Per la generosa partecipazione al progetto, si ringraziano anche i Musées Royaux des Beaux-
Arts de Belgique di Bruxelles, che hanno accordato il prestito di un bellissimo ritratto di Khnopff e Ovile
di Segantini, e lo Szépművészeti Múzeum di Budapest che ha prestato Il bacio della Sfinge di von Stuck e
L’Angelo della vita di Segantini.
Museo d’Arte
Riva Caccia 5
LAC
Lugano Arte e Cultura
Museo Cantonale d’Arte
Via Canova 10
2/2
Informazioni
Sedi
Museo d’Arte
Riva Caccia 5, 6900 Lugano
www.mda.lugano.ch
Museo Cantonale d’Arte
Via Canova 10, 6900 Lugano
www.decs-mca.ch
www.mitiemisteri.ch
Info e prenotazioni:
tel: +41 (0)58 866 7214/fax: +41(0)58 866
7497
e-mail: mediazione@lugano.ch
Orari
Museo Cantonale d’Arte
martedì: 14-18
mercoledì-domenica: 10–18
Museo d’Arte
martedì-domenica: 10-18
venerdì: 10-21
Chiuso lunedì, 24 e 25 dicembre
Aperture straordinarie:
31 dicembre: 10-16
1. gennaio: 14-18
6 gennaio: 10-18.
Biglietti
Un museo: fr. 12/ridotto fr. 8
Due musei: fr. 16/ridotto fr. 12
Entrata gratuita < 16 anni
Entrata gratuita prima domenica del mese
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram