La riscoperta dell’antico. Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FORO ROMANO ​ Via Della Salara Vecchia Roma 00186

Roma - dal 26 settembre 2013 al 23 febbraio 2014

La riscoperta dell’antico. Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi

La riscoperta dell’antico. Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi

 [Vedi la foto originale]
FORO ROMANO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Della Salara Vecchia (00186)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra arriva a Roma, alla Curia Iulia nel Foro Romano, dopo essere stata ospitata dal British Museum di Londra la primavera scorsa.
orario: Lunedì – domenica
Dalle 08.30 alle 18.30 fino al 26 ottobre.
Dalle 8.30 alle 16.30 fino al 23 febbraio.
Non si effettua chiusura settimanale.
La biglietteria chiude un’ora prima.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: INTERO € 12,00
RIDOTTO € 7, 50
vernissage: 26 settembre 2013. h 11.30 per la stampa
editore: ELECTA
curatori: John Camp
autori: Edward Dodwell, Simone Pomardi
genere: documentaria, arte antica, arte moderna

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La mostra La riscoperta dell’antico. Gli acquerelli di Edward Dodwell e Simone Pomardi arriva a Roma, alla Curia Iulia nel Foro Romano, dopo essere stata ospitata dal British Museum di Londra la primavera scorsa.
Promossa dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, in collaborazione con Electa e il Packard Humanities Institute, la mostra ben illustra la realtà e il romanticismo dei viaggi del Grand Tour attraverso disegni dettagliati di singoli monumenti, sculture e magnifici paesaggi di rovine, perlopiù acquerelli, che i due vedutisti realizzarono nel corso dei loro viaggi in Grecia nel 1805-1806, in pieno clima neoclassico.
Il curatore John Camp ha selezionato 38 vedute realizzate da Edward Dodwell (c. 1777 – 1832) e Simone Pomardi (1757 – 1830). Presentate per la prima volta in Italia, dal 27 settembre 2013 al 23 febbraio 2014, erano inedite fino allo scorso febbraio, quando sono state esposte a Londra. I disegni e gli acquerelli in mostra fanno parte dei circa 800 esemplari che appartenevano alla collezione dei discendenti di Dodwell, fino a quando nel 2002 sono stati acquistati da David W. Packard, per conto del Packard Humanities Institute di Los Altos, California.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram