Icons of Pop Art, “then and now” 3172 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO CASA ENZO FERRARI ​ Via Paolo Ferrari 85 Modena 41121

Modena - dal 23 novembre 2013 al 4 maggio 2014

Icons of Pop Art, “then and now”

Icons of Pop Art, “then and now”
Kufman_Hollywood, Nude Marilyn, Lichtenstein Icons 46 x 40 EB 2007 - Copia
 [Vedi la foto originale]
MUSEO CASA ENZO FERRARI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Paolo Ferrari 85 (41121)
+39 059 2033940
info@museocasaenzoferrari.it
www.museocasaenzoferrari.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per la prima volta negli spazi del museo di Modena un connubio tra automobilismo e arte grazie alle opere dei grandi maestri della celebre avanguardia artistica, da Andy Warhol a Roy Lichtenstein e Steve Kaufmann
vernissage: 23 novembre 2013. ore 18 presenterà la mostra Philippe Daverio
autori: Romero Britto, Steve Kaufman, Roy Lichtenstein, Burton Morris, Andy Warhol, Russell Young
genere: arte contemporanea, collettiva
email: p.martinetti@mailander.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Inaugura al Museo casa Enzo Ferrari

ICONS OF POP ART, “then and now”

MEF, 24 novembre 2013 – 4 maggio 2014

“I’m having so much fun. The ideal is to do something you want to do, and that’s what I do, I capture icons.”

Steve Kaufman



“Mi diverto moltissimo. L'ideale è fare ciò che piace ed è ciò che sta capitando a me, catturo simboli”

Steve Kaufman

INAUGURAZIONE

Sabato 23 novembre 2013, ore 18.00

presenterà la mostra il Prof. Philippe Daverio

Per la prima volta il Museo casa Enzo Ferrari di Modena accoglie una mostra dedicata alla

Pop Art: ICONS OF POP ART, “then and now”. Protagonisti i più grandi artisti americani che

hanno rivoluzionato il XX secolo dagli anni '60 ai giorni nostri: Andy Warhol, Roy Lichtenstein,

Steve Kaufman, Russell Young, Romero Britto e Burton Morris. Fino al 4 maggio verranno

esposte quarantacinque prestigiose opere, provenienti da collezioni americane e viennesi, negli

avveniristici spazi del museo, in un inedito connubio tra automobilismo sportivo d'epoca e arte

contemporanea.

La mostra ICONS OF POP ART, “then and now”, nasce dall'idea di presentare la storia della Pop

Art dalle origini ai giorni nostri indagando su tutte le “icons” ovvero i simboli della Pop Art.

Partendo dai due grandi maestri, Andy Warhol e Roy Lichtenstein, che negli anni Sessanta

hanno segnato il nuovo cammino dell'arte prodotta in serie e ispirata a oggetti e personaggi della

società dei consumi, come in Campbell’s Soup II, Lincoln Center Ticket e Green Face, si

prosegue con la riflessione di Steve Kaufman, artista di punta della mostra che segnò il passaggio

alla Neo Pop Art interpretando e perfezionando le tecniche apprese da Andy Warhol - di cui fu il

giovane assistente - nella Factory di New York alla fine degli anni '70, come si può vedere nelle

opere $100 Bill e Mickey Mouse and Friends. Il legame tra arte e motori balza immediatamente

all'occhio osservando le serie delle Ferrari che Steve Kaufman dipinse nel 2006 trasferendo nella

sua arte tutta la passione che nutriva per le macchine sportive con un risultato straordinario.

A distanza di cinquant'anni la forza vitale della Pop Art, si percepisce inequivocabilmente dalle

opere che ripropongono i simboli celebrati da Warhol come icone intramontabili del nostro tempo.

Prendono così vita le suggestive Marilyn di Russell Young, la comunicazione filtrata dalla

pubblicità di Burton Morris e il fragoroso impatto delle opere di Romero Britto come Green

Gaga.

Ideata da Alberto Panizzoli e Caterina Tosoni in collaborazione con Giovanni Perfetti e Adriana



Zini - rispettivamente curatore e direttore del Museo – la mostra è promossa dalla Fondazione

Casa di Enzo Ferrari in collaborazione con Diana Vachier presidente di American Pop Art Inc e

Gerald Hartinger Fine Arts.

La mostra va ad arricchire l’esposizione Grand Prix, le monoposto del Campionato di Formula

1 che ripercorre le tappe più significative del massimo campionato di Formula Uno, attraverso venti

vetture accuratamente selezionate tra quelle che hanno gareggiato negli anni tra il 1950 e il 1994.

Si ringrazia per la collaborazione

Assicurazioni Generali - Agenzia di Trieste S. Antonio

Al termine dell’inaugurazione si svolgerà un aperitivo con prodotti tipici modenesi gentilmente offerti da:

Azienda Agricola Hombre

Consorzio del Prosciutto di Modena

Consorzio Tutela ABTM

Donelli Vini

Per info:

Fondazione casa Enzo Ferrari – Museo

Via Paolo Ferrari, 85 41121 Modena,

Maja Argenziano, Tel. +390594397995, M +39 3351807957 @ m.argenziano@museocasaenzoferrari.it

Mailander per Museo casa Enzo Ferrari

Stella Casazza, T +39 0115527327, @ s.casazza@mailander.it 

Francesca Iraldi, T +39 0115527306, M +39 3281614989, @ f.iraldi@mailander.it

American Pop Art, Inc.

Diana Vachier

dianavachier@americanpopartinc.com

Alberto Panizzoli

alberto.panizzoli@americanpopartinc.com

Gerald Hartinger Fine Arts

Caterina Tosoni

k.popartandme@gmail.com
 
trovamostre
@exibart on instagram