William Tucker 3053 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
22/07/2019
Addio a Ilaria Occhini, volto gentile e notissimo di cinema, teatro e tv
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva BUCHMANN GALERIE ​ Via Gamee 6 Collina D'oro 6927

Collina D'Oro () - dall'otto marzo al 31 luglio 2014

William Tucker

William Tucker
BUCHMANN GALERIE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Gamee 6 (6927)
+41 919800830 , +41 919800832 (fax)
buchmann.lugano@bluewin.ch
www.buchmanngalerie.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La Galleria Buchmann è lieta di annunciare l’apertura della prima mostra dedicata allo scultore William Tucker.
Gli spazi interni ed esterni della Galleria di Agra, ospitano per la prima volta diverse opere dello scultore britannico/americano, in cui si fonde l’astratto con il figurativo.
orario: Apertura su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 8 marzo 2014. dalle ore 16.00 alle 19.00
autori: William Tucker
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
A partire dagli anni ’70, William Tucker apparteneva al gruppo di scultori inglesi riconosciuti e introdotti quali “New Generation” dall’omonima esposizione tenutasi alla Whitechapel Art Gallery nel 1965. I suoi lavori fornirono una nuova fonte di ispirazione per lo sviluppo della scultura astratta così come, in un più ampio contesto, nell’interpretazione stessa del concetto di scultura. Nel 1966 William Tucker veniva invitato ad esporre al Jewish Museum di New York nell’ambito della mostra “Primary Structures”, rivelatasi decisiva per la corrente della Minimal Art americana.
Tucker nel corso degli anni si è distinto non solo come scultore, ma anche quale teorico, critico e curatore di mostre. Nel 1975 Tucker ha organizzato presso la Hayward Gallery di Londra la mostra “The Condition of Sculpture”.

Gli spazi interni ed esterni della Galleria di Agra, ospitano per la prima volta diverse opere dello scultore britannico/americano, in cui si fonde l’astratto con il figurativo. In effetti, i suoi bronzi che appaiono in un primo tempo difficilmente decifrabili, una volta messi in relazione al titolo assumono un nuovo significato.
I lavori di Tucker si confrontano e dialogano con la natura, così come con la struttura e i volumi del corpo umano.
La Galleria ha inoltre la fortuna di poter esporre un bronzo monumentale Vishnu, oltre a opere come Victory.

Si possono trovare suoi importanti lavori presso diverse collezioni, tra cui: Tate Gallery di Londra, Guggenheim Museum e MoMA di New York, Nasher Sculpture Center di Dallas, Art Gallery of New South Wales di Sidney.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram