Silvia Celeste Calcagno - "Not me" 3083 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DI SAN DOMENICO - PINACOTECA ​ Via Gaspare Sacchi 4 Imola 40026

Imola (BO) - dal 12 aprile al 29 giugno 2014

Silvia Celeste Calcagno - "Not me"

Silvia Celeste Calcagno - "Not me"
Rose
 [Vedi la foto originale]
MUSEO DI SAN DOMENICO - PINACOTECA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Gaspare Sacchi 4 (40026)
+39 0542602609
musei@comune.imola.bo.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L’artista prosegue il suo lavoro di ricerca sul corpo, sulla femminilità e, soprattutto, sull’esistenza passando per videoart, ceramica e installazione
orario: Museo di San Domenico: dal martedì al venerdì 9-13, sabato 15-19, domenica 10-13; 15-19 - Il Pomo da DaMo contemporary art: mercoledì, venerdì, sabato 17-19 e per appuntamento (333-4531786)
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 12 aprile 2014. ore 18, ore 19
Il Pomo da DaMo contemporary art
Imola, via XX Settembre 27
catalogo: in galleria. a cura di Luca Beatrice
editore: ALLEMANDI
ufficio stampa: STEFANIA MAZZOTTI
curatori: Luca Beatrice
autori: Silvia Celeste Calcagno
note: Contemporaneamente in mostra presso Il Pomo da DaMo Contemporary Art Imola, Imola, via XX Settembre 27
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Sabato 12 aprile 2014, nel Museo di San Domenico di Imola, alle ore 18, verrà inaugurata “Not me”, la mostra di Silvia Celeste Calcagno, a cura di Luca Beatrice, promossa dall’Assessorato alla Cultura della Città di Imola/Musei civici e la Galleria Pomo da DaMo contemporary art di Imola in collaborazione con la Galleria PH Neutro Fotografia Fine - Art di Pietrasanta.
Un viaggio artistico intenso che si snoda nel centro storico di Imola, dal Museo di San Domenico alla Galleria Il Pomo da DaMo , e nasce da un lungo studio dell’artista sul “genius loci”, in un intersecarsi tra l’arte antica e moderna della collezione permanente del Museo e il linguaggio contemporaneo della Calcagno. L’artista prosegue nel suo lavoro di ricerca sul corpo, sulla femminilità e, soprattutto, sull’esistenza passando per la videoart, la ceramica e l’installazione. La mostra costituisce un viaggio nell’interiorità e nell’esistenza delle protagoniste dell’opera di Silvia Celeste Calcagno: Rose, Carla, Celeste, Angelica, Iris. Un percorso dove il filo conduttore è rappresentato dal sottile confine tra vita e morte. Puri ricordi o creature in vita, corpi che lottano per non morire, per non essere dimenticati, ma anche donne che seducono, che tradiscono, che amano.
All’interno del Museo l’attento studio contenutistico e l’allestimento curato nei dettagli creano un profondo legame tra le opere permanenti della collezione e le installazioni dell’artista in un dialogo continuo fatto di rimandi e di evocazioni. Così avviene tra la Madonna Assunta dell’artista bolognese, di fine Cinquecento Lavinia Fontana e l’opera sospesa Iris della Calcagno; tra i disegni del Gabinetto dei disegni con fogli di maestri emiliani e le opere tratte dalla serie Carla che si contrappongono e si insinuano “raccontando” il corpo umano riletto nella dimensione artistica del contemporaneo. Un percorso complesso e suggestivo, fatto di rimandi e di evocazioni che prosegue nello spazio espositivo Galleria Il Pomo da DaMo con una serie di lavori dedicati.
Chi sono le protagoniste dell’opera di Silvia Celeste Calcagno? Sono una e tante. Sono, parafrasando il romanzo di Luigi Pirandello, “Una, nessuna e centomila”. Il susseguirsi degli scatti, dei ritratti, dei volti, che raccontano le mille sfaccettature delle donne, si confondono nei molteplici sguardi che narrano una e, insieme, centomila donne. Il dubbio finale, che nasce al termine del percorso, è che queste donne “non siano”, non esistano, che siano, appunto, “nessuna”.
In occasione della mostra sarà presentata una monografia dell’artista a cura di Luca Beatrice, edita da Allemandi.
Città di Imola
Assessorato alla Cultura/Musei civici
in collaborazione
Galleria Pomo da DaMo contemporary art di Imola

Courtesy
Galleria PH Neutro Fotografia Fine-Art Pietrasanta
www.ph-neutro.com

Titolo NOT ME
Date 12 aprile - 29 giugno 2014
Curatore Luca Beatrice
Sedi Museo di San Domenico, Imola, via Sacchi 4 - Il Pomo da DaMo Contemporary Art Imola, Imola, via XX Settembre 27
Inaugurazione
12 aprile 2014

ore 18
Museo di San Domenico
Imola, via Sacchi 4

ore 19
Il Pomo da DaMo contemporary art
Imola, via XX Settembre 27

orari
Museo di San Domenico
dal martedì al venerdì 9-13
sabato 15-19
domenica 10-13; 15-19

Il Pomo da DaMo contemporary art
mercoledì, venerdì, sabato 17-19
e per appuntamento (333-4531786)

Informazioni:
telefono: 0542-602609
musei@comune.imola.bo.it
info@ilpomodadamo.it

www.museiciviciimola.it
www.ilpomodadamo.it

Sponsor Tecnici

Quidam Vetro e Innovazione
www.quidamsrl.com

Genova
www.crdsrl.it
In allegato due foto di Rose, installazione, 2014

Ufficio Stampa Stefania Mazzotti
Via Galvani 16, Faenza (Ra)
cel. 339 1228409, mazzotti.stefania@gmail.com
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram