Giovanni Frangi - Mollate le vele - uno stendardo per Jonas 3099 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ​ Via Guido Reni 4a Roma 00196

Roma - dal 9 all'undici maggio 2014

Giovanni Frangi - Mollate le vele - uno stendardo per Jonas

Giovanni Frangi - Mollate le vele - uno stendardo per Jonas
MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Guido Reni 4a (00196)
+39 0639967350 , +39 0632101829 (fax)
info@fondazionemaxxi.it
www.fondazionemaxxi.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Un grande stendardo di tre metri per sei è appeso tra le due colonne portanti della sala, dipinto come un disegno su una tela di materasso. Sull’altro lato un’immagine analoga su una tela nera ispirata a una visione della campagna marchigiana. Attorno una serie di opere scultoree fatte di gommapiuma, sparse qua e là come delle rocce in riva al mare.
L’intervento di Giovanni Frangi avviene in concomitanza del XII Seminario nazionale di Jonas che si terrà presso l' Auditorium del Maxxi dal 9 al 11 maggio 2014
vernissage: 9 maggio 2014.
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
autori: Giovanni Frangi
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Giovanni Frangi (Milano, 1959) presenta al Maxxi nella sala Corner una sua recente installazione dal titolo Mollate le vele - uno stendardo per Jonas.
Un grande stendardo di tre metri per sei è appeso tra le due colonne portanti della sala, dipinto come un disegno su una tela di materasso. Sull’altro lato un’immagine analoga su una tela nera ispirata a una visione della campagna marchigiana. Attorno una serie di opere scultoree fatte di gommapiuma, sparse qua e là come delle rocce in riva al mare.
L’intervento di Giovanni Frangi avviene in concomitanza del XII Seminario nazionale di Jonas che si terrà presso l' Auditorium del Maxxi dal 9 al 11 maggio 2014
Massimo Recalcati, fondatore dell’ associazione Jonas, presente nelle maggiori città italiane con l’obbiettivo una psicoterapia a cifre sostenibili, ha da sempre avuto un interesse speciale per le arti figurative e ha seguito il lavoro di Giovanni di Frangi negli anni recenti . Nel volume Il miracolo della forma. Per un estetica psicanalitica edito da Mondadori inizia a scrivere dell’opera di Frangi e con uno sguardo diverso dal consueto ha contribuito in maniera attiva in alcune sue occasioni espositive recenti.
Frangi e Recalcati hanno pensato di unire due esperienze apparentemente lontane ma con delle forti affinità elettive non solo legate dalla loro biografia.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram