Beuys in Bolognano 1984-2004 3101 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TENUTA VINICOLA ZACCAGNINI ​ Via Pozzo Bolognano 65020

Bolognano (PE) - dal 2 al 3 ottobre 2004

Beuys in Bolognano 1984-2004

Beuys in Bolognano 1984-2004
TENUTA VINICOLA ZACCAGNINI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Pozzo (65020)
+39 0858880195 , +39 0858880288 (fax)
www.cantinazaccagnini.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In occasione del 20° Anniversario della Difesa della Natura di Joseph Beuys, uno tra i più emblematici e significativi personaggi del mondo artistico mondiale del secondo dopoguerra.
biglietti: free admittance
vernissage: 2 ottobre 2004. ore 11
curatori: Lucrezia De Domizio Durini
genere: arte contemporanea

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
In occasione del 20° Anniversario della Difesa della Natura di Joseph Beuys, uno tra i più emblematici e significativi personaggi del mondo artistico mondiale del secondo dopoguerra, nato a Krefeld il 12 maggio del 1921 e scomparso prematuramente il 23 gennaio del 1986 a Düsselforf, Marcello Zaccagnini rende Omaggio al Maestro tedesco con questo straordinario evento.

Il 13 maggio del 1984, Bolognano fu partecipe di un storico e complesso evento che rese celebre nel mondo della cultura internazionale il piccolo paese abruzzese abitato da circa 400 anime.
Nella mattinata Joseph Beuys, nella sua Piantagione Paradise, di fronte allo suo Studio, piantò la famosa Quercia,simbolo di longevità e costanza, prototipo delle “7000 Querce di Kassel”, il Comune di Bolognano conferì al Maestro tedesco la Cittadinanza Onoraria e nel pomeriggio, di fronte a persone venute da tutte le parti del mondo, nella Cantina dell’Azienda Vinicola Zaccagnini, avvenne la storica ed ultima Discussione – Difesa della Natura- in cui Beuys parlò della creatività come fonte primaria di rinnovamento sociale.

L’Uomo e la Natura con l’animo riunito creeranno un nuovo mondo (J.B.)

Un mondo fatto di uomini di differenti razze, origini, religioni, stati sociali, culturali ed economici legati insieme da una solidale collaborazione e da una libera creatività.
La famosa Living Sculpture di Joseph Beuys.

Beuys nei suoi ultimi 15 anni di vita frequentò costantemente l’Italia più che ogni altro paese nel mondo e specificatamente scelse l’Abruzzo, poiché trovò l’humus fertile fatto da persone e luoghi idonei al suo credo di uomo e di artista.
Elesse Bolognano sua seconda patria e i coniugi Durini come eredi e propulsori attivi della sua filosofia atta al rinnovamento sociale e culturale di un mondo che ha necessità di un “eco” che ricorda all’uomo di essere un vero uomo.(J.B.)

La Difesa della Natura di Joseph Beuys non va intesa solamente in un aspetto ecologico, ma principalmente va letta in senso antropologico, quindi Difesa dell’Uomo, dell’Individuo, della Creatività e dei Valori umani.
Questo è il senso dell’intera Operazione- Difesa della Natura- che il Maestro tedesco svolse nel piccolo paese di Bolognano negli ultimi 15 anni della sua vita, un operazione propagandata nel mondo, in cui i concetti, oggi più che mai, sono attuali in tutto il pianeta terra.

Marcello Zaccagnini, imprenditore attento alle problematiche culturali e collezionista d’arte, con la sua generosa sensibilità, è il promotore e l’ideatore attivo dell’intera manifestazione che non solo vuole ricordare la data storica del 13 maggio 1984, ma principalmente desidera ricostruire insieme ad altri operatori culturali la figura, l’immagine e i concetti umanitari dell’Arte Regale di Joseph Beuys.
Lucrezia De Domizio Durini, studiosa e militante del pensiero beuysiano da oltre 30 anni dedica la sua esistenza all’espansione della filosofia del Maestro tedesco, è la curatrice dell’intero evento.

Nella tenuta Vinicola Zaccagnini di Bolognano si svolgerà l’Omaggio a Joseph Beuys.
Alle ore 11 di sabato 2 ottobre 2004 avrà inizio la manifestazione con la Piantumazione di una Quercia in ricordo delle 7000 Querce di Kassel e la lettura di inedite poesia – Difesa della Natura- dell’artista poeta Aldo Roda- con testimonianze di Antonio d’Avossa, critico d’arte, Roberto Bellini, Direttore del Museo di Ascona, Pierparide Tedeschi, scrittore e giornalista interlocutore attento dell’opera di Beuys.
Seguirà un interessante Conferenza- Beuys in Bolognano 1984-2004 in cui si ripercorrerà l’iter storico del Maestro tedesco e le operazioni che hanno seguito il percorso di militanza dopo la scomparsa del Maestro.
Lucrezia De Domizio Durini parlerà sul tema -Chi è Joseph Beuys- Antonio d’Avossa, l’unico intellettuale italiano conoscitore profondo del percorso storico e curatore di mostre internazionale del Maestro tedesco, sarà relatore di: Beuys e la Natura- Massimo Donà , filosofo, presenterà il suo nuovo libro: Joseph Beuys. La Vera Mimesi edito appositamente in occasione del 20° Anniversario (SilvanaEditoriale Mi.2004) e l’economista-artista, conoscitore dei concetti beuysiani, Vitantonio Russo ripercorrerà il suo intervento avvenuto il 12.2.1978 alla Borsa merce di Pescara nella discussione con Beuys titolata Istituto per la Rinascita dell’Agricoltura.

5 intellettuali: Rolando Alfonso, Stefano Di Stefano, Alberto Fiz, Saverio Monno, Paola Nicolin
di differenti ricerche chiuderanno l’Omaggio a Beuys con un personale contributo culturale titolato: Pensieri – Rolando Alfonso- Giuliana Cuneaz- Stefano Di Stefano- Alberto Fiz- Saverio Monno
Fotografo ufficiale della manifestazione: Gino Di Paolo
Nei 2 giorni della manifestazione saranno Proiettati: il nuovo Video Diary Of Seychelles (1980-2004) e il famoso Video Difesa della Natura- Documenti storici di Buby Durini-
Concerti di Emanuel Dimas de Melo Pimenta e Umberto Petrin si alterneranno ad Happening Musicali Visivi di Leonello Taraballa e Marco Cardini.

Per l’occasione verrà editato un multiplo titolato The Box of Wine- Beuys in Bolognano 1984-2004- in 5 esemplari. Un segnale, ove la creatività di Marcello Zaccagnini e di Lucrezia De Domizio Durini vivono insieme un indelebile ricordo che porta l’essere umano nelle strade della crescita spirituale. Il multiplo verrà posto in Asta il giorno 3 ottobre alle ore 16 nella Cantina Zaccagnini. Il ricavato servirà per la piantumazione nella Piantagione Paradise di alberi in estinzione secondo la lista rilasciata da Joseph Beuys il 12 Maggio 1984 – La Piantumazione avverrà il 13 maggio 2005 all’inaugurazione ufficiale del Luogo della Natura-costruito da Lucrezia De Domizio Durini - Padrino Harald Szeemann.
La filologia che percorre l’evento ci dimostra che Joseph Beuys, più di ogni altro artista, ha posto il suo concetto d’arte nel Tempo, più che nello spazio.
Tutto il terzo millennio porterà le radici del pensiero beuysiano.
Finchè esisterà una sola pianta e un solo uomo vivrà l’Arte Regale di Joseph Beuys

Beuys in Bolognano 1984-2004 di Marcello Zaccagnini, dona al mondo un messaggio profondo, un insegnamento di vita:
Un ricordo non si conserva. Un ricordo va sempre ricostruito. Ricostruito sempre insieme ad altri.
Lucrezia De Domizio Durini
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram