The Bounty Killart - Jackpot 3150 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA ALLEGRA RAVIZZA ​ Via Nassa 3a Lugano 6900

Lugano - dal 17 luglio al 12 settembre 2014

The Bounty Killart - Jackpot

The Bounty Killart - Jackpot
The Bounty Killart, Pecunia non olet, 2014, gesso, cm 33 x 40 x 4
 [Vedi la foto originale]
GALLERIA ALLEGRA RAVIZZA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Nassa 3a (6900)
2° Piano
art@allegraravizza.com
www.allegraravizza.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La Galleria Allegra Ravizza ospita la prima personale svizzera de The Bounty Killart. Tema centrale della mostra sarà il gioco.
Saranno presenti le opere più significative della loro recente produzione accomunate dall’ironia e dall’accostamento di diversi elementi e linguaggi all'apparenza diversi.
orario: da martedì a venerdì ore 11-18
sabato su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 17 luglio 2014. ore 17
autori: The Bounty Killart
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La Galleria Allegra Ravizza ospita la prima personale svizzera del gruppo The Bounty Killart. Nato a Torino nel 2002, il collettivo formato da Gualtiero Jacopo Marchioretto, Rocco D’Emilio, Dionigi Biolatti e Marco Orazi, ha all’attivo importanti mostre personali e collettive fra cui Kitsch - Oggi il kitsch a cura di Gillo Dorfles tenutasi nel 2012 presso la Triennale di Milano.

Tema centrale dell’esposizione luganese è il gioco, analizzato da diversi punti di vista. Sarà proprio un gioco, una “lotteria”, il momento centrale della serata d’inaugurazione. Tutti gli ospiti saranno invitati a prendervi parte acquistando una chiave/scultura in gesso. Provando ad aprire una cassaforte con questo piccolo oggetto da collezione, pensato e realizzato in cinquanta esemplari proprio per l’occasione, ognuno potrà tentare la fortuna e sperare di aggiudicarsi la scultura conservata al suo interno.

In mostra saranno presenti le opere più significative della loro recente produzione accomunate dall’ironia e dall’accostamento di diversi elementi e linguaggi apparentemente privi di legame, ma che nelle loro sculture trovano un perfetto connubio.

In questa sede, per la prima volta, i The Bounty Killart riusciranno a far suonare, con un normale giradischi, una scultura di gesso allietando così l’atmosfera dell’opening con musiche d’altri tempi.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram