Silent Book Contest 3084 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA GRUPPO CREDITO VALTELLINESE / REFETTORIO DELLE STELLINE ​ Corso Magenta 59 Milano 20123

Milano - dal 2 ottobre al primo novembre 2014

Silent Book Contest

Silent Book Contest
GALLERIA GRUPPO CREDITO VALTELLINESE / REFETTORIO DELLE STELLINE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Corso Magenta 59 (20123)
+39 0248008015 , +39 024814269 (fax)
galleriearte@creval.it
www.creval.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Piacerà ai più piccoli e alle loro famiglie, ma anche ai molti appassionati di illustrazione, l’originale esposizione che la Galleria Gruppo Credito Valtellinese di Corso Magenta propone dal 2 ottobre al primo novembre.
orario: da lunedì a sabato 10.00 - 19.00
domenica chiuso
Aperture straordinarie
sabato 1 novembre 10.00 – 19.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 2 ottobre 2014. ore 18.30
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
curatori: Leo Guerra, Cristina Quadrio Curzio
genere: disegno e grafica

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Piacerà ai più piccoli e alle loro famiglie, ma anche ai molti appassionati di illustrazione, l’originale esposizione che la Galleria Gruppo Credito Valtellinese di Corso Magenta propone dal 2 ottobre al primo novembre.
Un mese, quindi, per ammirare le meravigliose “invenzioni” che 8 artisti dell’illustrazione mondiale hanno creato intorno ad un tema non semplice: dare vita ad un libro senza parole, ovvero un Silent Book, termine che non a caso è stato utilizzato per il titolo della mostra.
“La Galleria di Milano – affermano Cristina Quadrio Curzio e Leo Guerra, che della stessa curano la Direzione Artistica – da diversi anni segue con attenzione il settore dell’illustrazione, ritenendolo uno dei più creativi. Il linguaggio dell’illustrazione è uno di quelli “assoluti”, nel senso che è in grado di trasmette informazioni ed emozioni al di là di barriere linguistiche e di conoscenza. Abbiamo iniziato questo progetto ospitando la Mostra internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia di Sarmede, poi con Carthusia abbiamo dato vita a diversi, fortunati progetti, senza tuttavia obbligarci alla sola illustrazione per bambini. Ricordiamo ad esempio il Premio e la mostra, da noi promossi e prodotti in collaborazione con l’Associazione Italiana Illustratori, sul tema del viaggio con la sezione monografica dedicata a Stefano Faravelli”.
Le opere esposte in mostra sono il frutto di un concorso che Carthusia, insieme al Comune di Mulazzo e all’Associazione Montereggio Paese dei Librai, ha lanciato a livello mondiale. Il Silent Book Contest 2014 ha chiamato gli illustratori a ideare e realizzare un progetto completo di libro in grado di raccontare una storia ed emozionare il “lettore” usando soltanto le immagini. Un libro silenzioso nel quale dare spazio alla propria capacità di progettazione, giocando con la forma, le pagine e i colori per essere regista e narratore della propria storia.
A questa prima edizione del Silent Book Contest hanno partecipato centinaia di autori provenienti da tanti paesi (Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Svezia, Stati Uniti, Cina, Korea ed Australia) e molti dei quali di grande valore artistico ed editoriale.
La Giuria Internazionale, presieduta da Ferruccio Giromini e composta da Patrizia Zerbi, Kitty Crowther, Marcella Terrusi, Javier Zabala, Serge Bloch, Gianni De Conno, ha scelto otto Silent Books finalisti.
Vincitore del Silent Book Contest 2014 è risultato il lavoro di Brian Fitzgerald con il progetto Bounce Bounce. Si tratta di un divertente e coinvolgente silent book pensato per i più piccoli. Senza parole racconta l’avventura di un animaletto originale che dentro un palloncino "rimbalza e vola” nel cielo, nello spazio, nel mare...
Un viaggio attraverso un mondo sospeso tra sogno e realtà in cui ogni luogo e ogni personaggio, compreso il palloncino, ha una sua curiosa identità tutta da scoprire. Una storia per immagini che coinvolge il lettore in un ritmo giocoso e avvincente capace di sorprendere fino all'ultima pagina.
Brian Fitzgerald, affermato illustratore irlandese vive e lavora a Dublino. Diplomato alla National College of Art and Design, ha ricevuto, negli anni, numerosi riconoscimenti di livello internazionale. Oltre che per l’editoria per bambini lavora per riviste e giornali e agenzie pubblicitarie.

Gli artisti finalisti, le cui opere possono essere ammirate in mostra, sono Soojin Park (Sud Korea) con Curious Things Inside, Gek Tessaro (italia) con Gli alberi volano, Michele Braschi (Italia) con L’uovo di Colombo, Paolo Formica (Italia) con Orizzonti, Amy Nielander (Stati Uniti) con The Lady Bug Race, Yuan Pan (Cina) con The last goodbye e Manuel Cruz (Portogallo) con The saber toothed fly.
La Galleria Gruppo Credito Valtellinese e Bookshop Lab propongono, durante la mostra, un fitto programma di laboratori e iniziative per i più piccoli. Per parteciparvi è necessaria la prenotazione alla seguente mail: HYPERLINK "info@bookshoplab.it"info@bookshoplab.it.
All’inaugurazione sarà presente il vincitore del concorso, Brian Fitzgerald, e sarà possibile acquistare il suo volume, Bounce Bounce, ad un prezzo scontato presso il Bookshop Lab.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram