Su.asti-ka: brindisi artistico alla morte virale delle ideologie 3075 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/12/2018
Stranger Things, dalla serie tv al videogioco in 16-bit
18/12/2018
Oscar 2019: Dogman fuori dalle nomination come miglior film straniero
17/12/2018
Scoperta in Egitto la tomba di un alto sacerdote, perfettamente conservata dopo 4mila anni
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEE DU CROCO ​ Via Cascia 6 Milano 20128

Milano - dal 18 dicembre 2014 al 10 dicembre 2015

Su.asti-ka: brindisi artistico alla morte virale delle ideologie

Su.asti-ka: brindisi artistico alla morte virale delle ideologie

 [Vedi la foto originale]
MUSEE DU CROCO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Cascia 6 (20128)
Milano
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L’artista ironizza sull’ossessione digitale nei nostri giorni, restituando alla svastica il suo significato originario sanscrito ("qui è il bene"): questa antica parola descrive il senso di sicurezza e la funzione di paravento del sé garantiti dagli schermi piatti dei nostri cellulari e tablet.
orario: da martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 18 su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 18 dicembre 2014. ore 19
autori: Nicolò Tomaini
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Giovedì 18 dicembre 2014, ore 19
SU.ASTI-KA - UN BRINDISI
ALLA MORTE DELLE IDEOLOGIE… E DEL 2014
Musée du Croco
via privata Cascia 6, Milano

Moriamo per delle idee, vabbè, ma di morte lenta, citando una celebre canzone di De André, ma forse le idee muoiono con noi… E quale officiante può celebrare oggi la morte delle grandi ideologie meglio della selfie-crazia? Giovedì 18 dicembre, dalle ore 19, Musée du Croco propone un brindisi aperto alla cittadinanza, con open bar e dj set curato da Better Mattew, in occasione della vernice della mostra Su.asti-Ka, personale di Nicolò Tomaini curata da Enzo Bollani.
L’artista, ironizzando sull’ossessione digitale nei nostri giorni, restituisce alla svastica il suo significato originario, indirizzando la sua concentrazione artistica su un simbolo che la storia delle dittature novecentesche ha cristallizzato con un’accezione del tutto diversa nell’immaginario collettivo.

La viralità a tutti i costi, la condivisione e l’approvazione convulsa di messaggi, superando l’ostacolo del contenuto, decretano la supremazia indiscussa dell’etere: un like diviene più invasivo di una bandiera, un ritwit si fa più potente di un megafono, un flash mob suscita interesse mediatico più di una manifestazione.
Pubblicare su un social network la propria opinione, o meglio la propria immagine autoscattata in un contesto significativo, è per un nativo digitale, e non solo, più gratificante e più determinante per la definizione del sé: perché? Su.asti-ka, dal sanscrito “qui è il bene”: questa antica parola descrive perfettamente il senso di sicurezza e la funzione di paravento del sé garantiti dagli schermi piatti, sempre più piatti, dei nostri cellulari, dei nostri tablet, con i quali decidiamo di parlare di noi, sempre di più.


Informazioni e Contatti Stampa:
seneparla@gmail.com
+39 3314377033
+39 3386800536

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram