Bettina Pousttchi - Curtain Wall 3065 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/06/2019
È morto Philippe Zdar dei Cassius
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA BUCHMANN LUGANO ​ Via Della Posta 2 Lugano 6900

Lugano - dal 31 gennaio al 30 aprile 2015

Bettina Pousttchi - Curtain Wall

Bettina Pousttchi - Curtain Wall
Curtain Wall, 2015, vinile, dimensioni variabili, © Courtesy Buchmann Galerie Agra /Lugano and the artist; foto: Rémy Steinegger


 [Vedi la foto originale]
GALLERIA BUCHMANN LUGANO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Della Posta 2 (6900)
+41 (0) 91 980 08 30
buchmann.lugano@bluewin.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La Galleria Buchmann ha il grande piacere di annunciare l’apertura della mostra dedicata all’artista
tedesco-iraniana Bettina Pousttchi (*1971, Mainz). La sua produzione artistica spazia dalla fotografia alla scultura al video.
orario: da martedì a sabato, ore 13 -18
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 31 gennaio 2015. ore 13
autori: Bettina Pousttchi
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Per lo spazio Buchmann Lugano l’artista ha realizzato un’opera creata appositamente per la galleria dal titolo
Curtain Wall. Il lavoro consiste in una sottile pellicola adesiva in vinile applicata direttamente alle grandi vetrate della Galleria. L’immagine ricavata da fotografie scattate dall’artista, riprende un motivo architettonico che viene in seguito rielaborato digitalmente e ripetuto fino a coprire l’intera superficie dei vetri.
All’interno, sarà presentata la scultura Viktoria della serie intitolata Squeezers: un gruppo di paletti stradali in metallo privati della loro funzione originaria e deformati meccanicamente si attorcigliano in un moto dinamico. L’opera composta dallo stesso oggetto ma in differenti posizioni, sembra possedere un carattere antropomorfo richiamato anche dal titolo che l’artista le attribuisce: un nome proprio di persona ispirato però al nome delle strade della città di Berlino.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram