Mad Donna 2015 3080 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/11/2018
Addio a Eimuntas Nekrosiu, maestro di teatro dalla visione innovativa e potente
20/11/2018
Tutto pronto per la settima edizione del Premio Fabbri. Sabato i vincitori
20/11/2018
Una grande mostra dedicata a Frida Kahlo inaugurerà al Brooklyn Museum di New York
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA CIVICA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA - PALAZZO DELLA CULTURA ​ Viale Umberto I 1 Latina 04100

Latina - dal 6 al 28 marzo 2015

Mad Donna 2015

Mad Donna 2015

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA CIVICA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA - PALAZZO DELLA CULTURA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Umberto I 1 (04100)
+39 0773652600
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Anche quest’anno il consueto appuntamento di Mad Donna, la più grande rassegna del territorio dedicata all’arte al femminile ormai giunta all’ottava edizione.
orario: Dal lunedì al venerdì 9,00 – 14,00; martedì e giovedì anche pomeriggio dalle 15,30 alle 18,30. Sabato 16,30 – 19,30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 6 marzo 2015. ore 17,00
curatori: Fabio D'Achille
autori: Paola Acciarino, Angela Maria Antuono, Antonella Catini, Antonella D'Auria, Cecilia De Paolis, Renée Fabbiocchi, Francesca Fini, Lucia Finocchito, Stefania Galiano, Aldamaria Gnaccarini, Alessandra Iannarelli, Emilia Isabella, Rosy Losito, Antonella Mamone, Alessandra Montesi, Anna Laura Patanè, Stefania Romagna, Marianna Carolina Sale, Maria Antonietta Scarpari, Maria Gloria Sirabella, Stefania Anarkikka Spanò, Magdalena Tomala, Daisy Triolo, Alessandra Tripodi
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Anche quest’anno, nel mese di marzo, in cui ricorre la festa della donna, siamo giunti al consueto appuntamento di Mad Donna, la più grande rassegna del territorio dedicata all’arte al femminile ormai giunta all’ottava edizione, che stavolta coincide con il decimo anno di attività del Museo d’Arte Diffusa a cura di Fabio D’Achille.
Se le scorse edizioni dell’iniziativa sono sempre state ospitate nel Museo Emilio Greco di Sabaudia, quest’anno ricorre una grande novità: il Museo d’Arte Diffusa, in collaborazione con il Comune di Latina e l’Assessore alla Cultura Marilena Sovrani, apre all’arte al femminile gli spazi museali istituzionali di Latina, ossia la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea e il Museo Duilio Cambellotti, in sinergia con Vincenzo Scozzarella, Direttore scientifico di entrambi i musei.
Il Museo d’Arte Diffusa presenta le opere di venticinque artiste –alcune ospiti fisse delle nostre rassegne, altre alla prima collaborazione con Mad- i cui linguaggi espressivi spaziano dalla pittura alla fotografia, dal design alla videoarte, dall’illustrazione alla scultura.
Il 6 marzo dalle ore 17,00 presso la Sala 5 della Pinacoteca sarà inaugurata la collettiva di Paola Acciarino (fotografia); Angela Maria Antuono (fotografia); Antonella Catini (pittura); Antonella D’Auria (pittura); Cecilia De Paolis (design); Renèe Fabbiocchi (pittura); Francesca Fini (videoarte); Lucia Finocchito (fotografia); Stefania Galiano (pittura); Aldamaria Gnaccarini (pittura); Alessandra Iannarelli (digital painting); Emilia Isabella (scultura e pittura); Rosy Losito (installazioni e pittura); Antonella Mamone (pittura); Alessandra Montesi (pittura); Anna Laura Patanè (pittura); Marianna Carolina Sale (fotografia); Maria Gloria Sirabella (installazioni); Maria Antonietta Scarpari (digital painting); Stefania Anarkikka Spanò (illustrazione); Magdalena Tomala (disegno); Daisy Triolo (pittura) e Alessandra Tripodi (fotografia). L’evento vedrà una performance di Stefania Romagna.

10 ANNI DI MAD, 8 ANNI DI MOSTRE AL FEMMINILE: 25 ARTISTE PER IL 2015
“Anche questo anno lo sguardo esplorativo di Fabio d’Achille ha suscitato risposte e fermento artistico, per un nuovo non poco scontato, nonostante “il tempo e i tempi”, risultato d’eccezione. Dove la cultura e l’arte faticano sempre più a farsi strada, ad avere voce, l’art director D’Achille, curatore ormai più che appassionato, riesce ancora a trovare energie per far “manifestare” l’Arte.
Dimensioni Femminili Particolari per lo sguardo non indistinto ma di tutti. La donna al centro; ma non solo per la donna, non soltanto per sé stessa, piuttosto sempre più orientata all’Universo che sa ricevere e che ascolta. Una Comunicazione d’insieme all’Umanità più ricettiva. Sorvolando i temi già fin troppo ribattuti, fino alla scorsa edizione, come il tema della violenza, quest’anno si parlerà di pari opportunità, di lavoro artistico delle donne. Di creature in creazione. Lo scenario prevede “discorsi” artistici fluttuanti, tra pittura, fotografia, performance e installazioni. Le artiste per questo 2015 si mescolano - emergenti e professioniste - dando a MadDonna un tocco diverso, un sapore ibrido e nuova ricchezza e contaminazione. Il ventaglio di possibili immaginazioni tangibili si fa sempre più ampio e variopinto, tra raffigurazioni e creazioni concettuali, e gli sguardi dei destinatari attenti sapranno restituirci la bellezza con la luce dei loro occhi, contemplando, come un nuovo dono ricevuto e inaspettato, attraverso la consueta partecipazione, condivisione e divulgazione. L’atmosfera diffusa dalle opere delle venticinque artiste, produrrà un effetto armonico dove, come salendo su un’altalena, si andranno a toccare le corde sia delle intimità che delle esternazioni di molti. Le raffigurazioni globali di tutte le artiste insieme, delineano, senza saperlo, una visione aerea e onirica della vita, tra sogni reali e immagini sospese. Tra discorsi iniziati e frasi interrotte. Tra pensieri e gesti tensivi. Disegnando così un concetto generale di Volto&Anima di Donna. Un universale di femminili aspirazioni. Come un’altezza universale raggiunta da diverse basi particolari”.
(Valeria Conticiani)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram