Il Medioevo in viaggio. Mostra in occasione dei 150 anni della fondazione del Bargello 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO NAZIONALE DEL BARGELLO ​ Via Del Proconsolo 4 Firenze 50122

Firenze - dal 19 marzo al 21 giugno 2015

Il Medioevo in viaggio. Mostra in occasione dei 150 anni della fondazione del Bargello

Il Medioevo in viaggio. Mostra in occasione dei 150 anni della fondazione del Bargello

 [Vedi la foto originale]
MUSEO NAZIONALE DEL BARGELLO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Del Proconsolo 4 (50122)
+39 0552388606 , +39 0552388699 (fax)
www.bargellomusei.beniculturali.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

la mostra affronta un tema specifico: evocare i viaggi nel Medioevo, non solo attraverso raffigurazioni iconografiche, ma anche tramite gli oggetti che un tempo accompagnarono i tanti e diversi viaggiatori in età medievale, spinti dalla ricerca della redenzione, del denaro o della gloria.
orario: Lunedì – Domenica ore 8.15 - 13.50
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 4,00 euro
vernissage: 19 marzo 2015.
ufficio stampa: CIVITA GROUP
note: Anteprima per la stampa
Giovedì 19 marzo ore 12.00
genere: documentaria

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La mostra, nata in collaborazione con i musei appartenenti al Réseau des Musées d’Art Médiéval, (Musée de Cluny di Parigi, Museum Schnütgen di Colonia, il Museu Episcopal di Vic e il Museo Nazionale del Bargello), affronta un tema specifico: evocare i viaggi nel Medioevo, non solo attraverso raffigurazioni iconografiche, ma anche tramite gli oggetti che un tempo accompagnarono i tanti e diversi viaggiatori in età medievale, spinti dalla ricerca della redenzione, del denaro o della gloria.

La mostra si articola in cinque sezioni:
La rappresentazione del mondo. Attraverso una selezione di carte e piante geografiche dal XII al XV secolo è possibile scoprire i confini del mondo conosciuto e la visione che se ne aveva nel Medioevo.
La salvezza dell’anima: pellegrini, predicatori, chierici. La sezione intende illustrare le tipologie dei pellegrini medievali, il loro “corredo” di viaggio (esemplari di scarpe, vesti, strumenti…), le loro insegne distintive a seconda delle mete raggiunte: per lo più, i grandi santuari d’Europa.
La guerra: crociate, cavalieri, spedizioni militari. Il tema è evocato da alcune testimonianze dirette del viaggio dei crociati, come la croce pettorale dei cavalieri della prima Crociata (1096-1099) proveniente dal Museo di Cluny. I viaggi per terra e per mare sono documentati inoltre da una sezione di piccoli oggetti devozionali.
Il viaggio di affari: mercanti, banchieri, messaggeri. In questa sezione, di stampo prettamente laico, sono esposti i tipi di viaggio “di affari” svolti per commercio e per mercato, ma anche per missioni politiche testimoniati da una serie di oggetti e strumenti come le scarselle, le custodie dei documenti, le tessere mercantili o le lettere di cambio.
Il viaggio di immagine: le corti in movimento. Anche distanze molto ridotte potevano costituire, in termini simbolici, un viaggio: come le periodiche trasferte del sovrano o del signore nei suoi possedimenti, col suo seguito di dignitari e il suo fastoso corredo da viaggio
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram