Tony Cragg - Sculture 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA BUCHMANN LUGANO ​ Via Della Posta 2 Lugano 6900

Lugano - dal 9 maggio al 31 luglio 2015

Tony Cragg - Sculture

Tony Cragg - Sculture
Paradosso, 2014
marmo bianco (statuario)
170 (h) x 69 x 79 cm

© Courtesy Buchmann Galerie Berlin/Agra and the artist; Photo Michael Richter


 [Vedi la foto originale]
GALLERIA BUCHMANN LUGANO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Della Posta 2 (6900)
+41 (0) 91 980 08 30
buchmann.lugano@bluewin.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

mostra dedicata allo scultore britannico Tony Cragg (*1949, Liverpool), considerato oggi uno dei più importanti scultori viventi.
orario: dal martedì al venerdì, dalle 13 alle 18. Il sabato dalle 13 alle 17.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 9 maggio 2015. ore 19
autori: Tony Cragg
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Negli spazi di Agra e Lugano sono esposte delle nuove sculture di Tony Cragg in legno, pietra, marmo e bronzo. L’utilizzo di vari materiali con le loro specifiche peculiarità, permette di conferire alle sculture un carattere sempre nuovo e particolare. Le opere, tipiche della sua produzione artistica degli ultimi anni, prendono in esame i principi delle differenti manifestazioni della vita, quali natura, tecnologia, civilizzazione e arte nei suoi elementi e strutture fondamentali. La ricerca dell’artista si apre a un nuovo linguaggio capace di tradurre in termini scultorei l’esperienza del mondo fisico ed emozionale: ne risultano sculture plastiche e dinamiche che sfidano le leggi della statica e al contempo mettono in crisi la percezione stessa dell’opera. I molteplici punti di vista e le svariate sfaccettature donano all’opera un’impressione di continuo movimento e mutamento. La scultura di Tony Cragg indaga i rapporti e le relazioni che interagiscono all’interno delle svariate forme di vita e si concretizza in un’estetica autonoma dal grande impatto visivo. Per citare l’artista, “[…] non scolpisco figure nel senso tradizionale. Ovviamente la forma umana è una delle più interessanti realtà che ci circondano e sono interessato a questo, ma il mio lavoro riguarda più che altro le strutture che stanno al di là, dietro e sotto quello che vediamo”. Nonostante la meticolosità, l’attenzione e la serietà evidenti nelle sue opere, nell’approcciarsi alla realtà delle cose e alla conseguente riproduzione scultorea, Cragg inserisce talvolta dei rimandi ludici e ironici, tipici dello humour britannico.
Il percorso artistico di Tony Cragg, cominciato negli anni ‘70 è tuttora in continua evoluzione. Oggi più che mai nelle sue opere traspare la complessità e accuratezza del suo fare arte, intrise di un fascino e una bellezza uniche nel suo genere.

A partire dal 1978 Tony Cragg ha insegnato presso la Kunstakademie Düsseldorf, dove è stato rettore dal 2009 al 2013. L’artista tra gli altri è stato insignito nel 2007 del prestigioso Praemium Imperiale for Sculpture in Giappone. Nel 2009 ha ricevuto il riconoscimento di Honorary Doctor of the Royal College of Art a Londra. Nel 2013 gli è stata conferita la Chaire de Création Artistique dal Collège de France di Parigi.
All’interno del Duomo di Milano è presente una sua magistrale scultura in marmo bianco, intitolata Paradosso, ispirata alla nota statua della Madonnina milanese. Inoltre in occasione di EXPO 2015 un gruppo di sue opere è visibile sulle Terrazze del Duomo stesso.
Oltre alla mostra personale presso Villa Ciani a Lugano nel 2012 ha esposto recentemente anche al Musée du Louvre, Parigi, Scottish National Gallery, Edinburgo, Nasher Sculpture Center, Dallas, CAFA Museum, Pechino, Heydar Aliyev Center, Baku e il Musée d’Art Moderne, St. Étienne.

A Wuppertal Tony Cragg ha fondato lo Skulpturenpark Waldfrieden, dove oltre che sue opere, vengono presentati lavori di scultori di fama internazionale. La Galleria Buchmann rappresenta l’artista in Svizzera dal 1983 e in Germania.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram