Igor Ponti - Looking for Identity 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA CONS ARC ​ Via Francesco Borromini 2 Chiasso 6830

Chiasso () - dal 31 maggio al 31 luglio 2015

Igor Ponti - Looking for Identity

Igor Ponti - Looking for Identity
Igor Ponti, Looking for identity - Picnic, Passo della Novena, 2013
cm 90x113 ed. 1/5
C.Print on Dibond 3mm

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA CONS ARC
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Francesco Borromini 2 (6830)
+41 916837949 , +41 916829043 (fax)
consarc@bluewin.ch
www.consarc-ch.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Igor Ponti (1981) presenta il suo ultimo lavoro fotografico Looking for Identity, realizzato durante cinque anni di ricerca (2009 – 2014), che hanno impegnato il fotografo ticinese in un viaggio attraverso il territorio Elvetico ma anche in un esercizio introspettivo alla ricerca della propria ident
orario: mar-ven 9-12 14-18.30
sab 9-12
CHIUSO dom, lun e festivi
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 31 maggio 2015. h 11.00 - 13.00
catalogo: in galleria. ed. Hatje Cantz, Berlino – 2014
autori: Igor Ponti
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Igor Ponti (1981) presenta il suo ultimo lavoro fotografico Looking for Identity, realizzato durante cinque anni di ricerca (2009 – 2014), che hanno impegnato il fotografo ticinese in un viaggio attraverso il territorio Elvetico ma anche in un esercizio introspettivo alla ricerca della propria identità.
La mostra è accompagnata dal catalogo con lo stesso titolo edito da Hatje Cantz e uscito nel 2014.
Secondo la critica Giovanna Calvenzi: “…la voglia sincera di capire e conoscere lo spinge al confronto, a utilizzare la fotografia come strumento per mettere in discussione se stesso e verificare le radici della propria appartenenza. E, con una determinazione che non è solo una scelta tecnica, decide che lavorare con una macchina di grande formato (20x25 cm) su cavalletto è il metodo che gli consente di trasformare lo sguardo in visione. Una visione lenta, che richiede progettazione, e che spesso impone l’utilizzo di quel linguaggio che Walker Evans aveva definito “documentario”, un linguaggio che si vuole “oggettivo” (nei limiti che la soggettività del fotografare consente), un linguaggio che non giudica, non commenta, non si abbandona ad acrobazie estetiche ma solo rispetta e registra…”

Da questo progetto è nato l’omonimo libro fotografico pubblicato dalla prestigiosa casa editrice d’arte Hatje Cantz, Berlino e distribuito internazionalmente da gennaio 2015.
Looking for Identity, presentato in anteprima alla fiera internazionale di fotografia Paris Photo 2014, si avvale di testi firmati dal Dr. Professor Pietro Bellasi e della critica di fotografia Giovanna Calvenzi.

Per altre informazioni e fotografie stampa potete vedere i seguenti collegamenti:
pagina dell’esposizione www.consarc.ch
informazioni stampa consarc.ch/press/
oppure scrivendo all’indirizzo elettronico galleria@consarc.ch

A disposizione per ulteriori informazioni, ringraziamo anticipatamente per la vostra collaborazione ed inviamo i nostri migliori saluti.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram