Gaspar Souza Lima - Senza Tituli Picti 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MYDAY-BYDAY ​ Via Luca Della Robbia 76 Roma 00153

Roma - dal 16 al 25 settembre 2016

Gaspar Souza Lima - Senza Tituli Picti

Gaspar Souza Lima - Senza Tituli Picti

 [Vedi la foto originale]
MYDAY-BYDAY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Luca Della Robbia 76 (00153)
+39 , +39 (fax), +39
events@myday-byday.com
myday-byday.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Gaspar Souza Lima, architetto ricercatore brasiliano, con le sue opere spazia tra architettura e arti visive. In questa installazione l'artista espone una serie di Anfore dipinte in linea con il quartiere che ospita la sua mostra: "Il Testaccio" ovvero il Monte dei cocci.
orario: da sabato 17 a domenica 25 ore 11 - 20
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 16 settembre 2016. ore 19
curatori: Tommaso Parisi
autori: Gaspar Souza Lima
note:
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
In questa installazione, con il suo carico di anfore, Souza Lima cerca un dialogo tra le sue opere ed il quartiere Testaccio circostante alla galleria.
Come è noto, il monte dei cocci (testae) è una collinetta artificiale formata da lacerti di anfore disposti a strati, una sorta di ordinata discarica dell’Emporium dell’antica Roma.
Ed il titolo della mostra è inequivocabile poiché tituli picti era una iscrizione commerciale - picta - in nero o rosso, su ogni anfora, che specificava ad esempio, l’origine, la destinazione, il contenuto etc.
Questa è però soltanto una sfaccettatura dell’universo astratto-contemporaneo che l’artista ci propone, in modo soffice ma deciso e acuto, dove la natura nei suoi movimentati cambiamenti sembra gridare in silenzio.
Nello spaziare tra la bi e la tridimensionalità, con un modo unico di fare, attraverso l’utilizzo del verso tergale della carta da manifesto, con lo strappo e incollaggio, sovente in ripetute operazioni, egli instaura una sorta di unità, plurilinguistica, volto ad attenuare i confini tra entrambi le dimensioni.
Bio dell'artista:
Gaspar dos Reis Souza Lima, alias Gaspar Souza Lima, nato in Brasile, vive a Roma dal 1993.
Dopo la laurea in Architettura ha frequentato il corso di Disegno e Scultura presso l'Accademia Riaci di Firenze (1991-93), ha conseguito la Specializzazione in Restauro dei monumenti presso la Scuola di Specializzazione dell'Università La Sapienza di Roma nel 1995 ed il Dottorato di Ricerca in Storia dell'Architettura presso la stessa Università nel 2001. E' autore di numerosi saggi che riguardano l'Architettura italiana del Cinquecento e del periodo Barocco.
Mostre personali: Il colore dell’aria gennaio/febbraio 2013 – hyunnart studio, viale Manzoni, Roma.
Nello spazio di un tempo/ottobre/novembre 2014 (rassegna autunno contemporaneo) – sala Santa Rita, via Montanara, Roma.

Gaspar Souza Lima
gaspardosreissouzalima@gmail.com
www.gasparsouzalima.wix.com/gasoulima

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram