I capolavori della Pinacoteca I capolavori della Pinacoteca ​ 3059 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO CIVICO - PALAZZO CHIERICATI ​ Piazza Giacomo Matteotti 39 Vicenza 36100

Vicenza - dal 7 al 9 ottobre 2016

I capolavori della Pinacoteca I capolavori della Pinacoteca ​

I capolavori della Pinacoteca I capolavori della Pinacoteca ​

 [Vedi la foto originale]
MUSEO CIVICO - PALAZZO CHIERICATI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Giacomo Matteotti 39 (36100)
+39 0444222811
museocivico@comune.vicenza.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Apertura gratuita dell'Ala Novecentesca di Palazzo Chiericati
orario: Venerdì 7 ottobre 2016: dalle 21 alle 24 (libero accesso a tutto il museo tranne il piano interrato - ultimo ingresso alle 23.30) Sabato 8 ottobre 2016: dalle 9 alle 17 (libero accesso a tutto il museo tranne il piano interrato); dalle 19 alle 24 (libero accesso a tutto il museo - ultimo ingresso allae 23.30) Domenica 9 ottobre 2016: dalle 9 alle 17 (libero accesso a tutto il museo - ultimo ingres
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 ottobre 2016. ore 21
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
genere: arte antica

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Da venerdì 7 ottobre 2016 dalla 21 a Palazzo Chiericati riapre al pubblico l’Ala Novecentesca completamente rinnovata dopo un lungo periodo di restauro e riallestimento durato otto anni. I visitatori potranno rivedere le opere dei maggiori artisti dal Duecento al Seicento rimaste nei depositi del museo.

Molte le novità che attendono il pubblico e tra esse la ricomposizione, all’interno della Pinacoteca, dell’antica Chiesa di San Bartolomeo, a fine Quattrocento vera e propria Cappella Sistina di Vicenza, demolita nell’Ottocento, con le superbe pale d’altare, realizzate da maestri come Bartolomeo Montagna, Cima da Conegliano, Giovanni Buonconsiglio, Marcello Fogolino, riallestite in un ambiente unico che restituirà la suggestione degli spazi originari. Le prestigiose collezioni della pinacoteca civica, definita da Arslan “la più importante quadreria di terraferma del Veneto” torneranno visibili nei nuovi spazi, dove si racconterà la grande arte dal Duecento al pieno Cinquecento, dai capolavori di Paolo Veneziano e Hans Memling alle tele di Tintoretto, Veronese e Bassano, in cui la scuola vicentina emerge per la sua qualità altissima con la scoperta del paesaggio e il nuovo linguaggio di Bartolomeo Montagna. Un ambiente di ampie proporzioni accoglierà i sette lunettoni, provenienti dal palazzo del Podestà, opera di Carpioni, Maffei e Jacopo Bassano, raffiguranti i “rettori” di Vicenza. Il tema della pittura a Vicenza si svilupperà appieno al secondo piano, con il dopo-Bartolomeo Montagna. Ma tra le sale che colpiranno di più il visitatore vi sarà quella incentrata sulla splendida “Madonna con il Bambino” in terracotta di Jacopo Sansovino e, soprattutto, quella dedicata ai grandi maestri della pittura veneta: Jacopo Bassano, Giovanni Antonio Fasolo, Tintoretto e Veronese.

Videomapping
In occasione della riapetura dell’Ala Novecentesca per la prima volta la facciata di Palazzo Chiericati sarà lo sfondo di un’esperienza di videomapping sulle opere allestite e sulle tante proposte espositive.
A curare l’evento il team creativo di Zebra Mapping con una performance di projection mapping architetturale per celebrare la riapertura del museo e l’inaugurazione della mostra “Ferro, Fuoco e Sangue! Vivere la Grande Guerra”.
I visitatori saranno accolti da un vortice sensoriale ottenuto mediante la fusione tra elementi tridimensionali e gigantesche riproduzioni delle opere esposte, sincronizzate al sound design appositamente creato per sottolineare la potenza scenica delle immagini proiettate sulla facciata.
Le proiezione di videomapping sono previste per venerdì 7 ottobre 2016 dalle 21 alle 23 e sabato 8 ottobre dalle 19 alle 23.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram