Francesca Mazzotta 3103 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MYDAY-BYDAY ​ Via Luca Della Robbia 76 Roma 00153

Roma - dall'undici al 13 novembre 2016

Francesca Mazzotta

Francesca Mazzotta
Personale artista Francesca Mazzotta a Roma, myday-byday
 [Vedi la foto originale]
MYDAY-BYDAY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Luca Della Robbia 76 (00153)
+39 , +39 (fax), +39
events@myday-byday.com
myday-byday.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

I gioielli di Francesca Mazzotta intrecciano sogni e coraggio a un filo che percorre un vero e proprio labirinto di femminilità. I diversi materiali che compongono queste sculture preziose danno forma e colore a questo concetto in un modo senza dubbio originale.
orario: da sabato 12 a domenica 13 ore 10,30/13 e 15,30/19,30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 11 novembre 2016. ore 17,00
curatori: Laura Helena Aureli
autori: Francesca Mazzotta
genere: design, arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Perdersi senza perdersi. Anzi, per ritrovarsi.
I gioielli di Francesca Mazzotta intrecciano sogni e coraggio a un filo che percorre un vero e proprio labirinto di femminilità. La donna infatti offre di sé mille sfaccettature che non seguono un percorso lineare. Vogliono venire fuori quasi lottando.
Nel quadro che viene fuori non c’è però niente di aggressivo, bensì emergono caparbietà e tenacia pur nella fragilità che ogni donna porta con sé nel suo naturale essere.
I diversi materiali che compongono queste sculture preziose danno forma e colore a questo concetto in un modo senza dubbio originale.
Chi indossa questi gioielli si sente protetta e dal suo labirinto viene scoperto con eleganza, sicura di sé, certa di indossare qualcosa che diventa subito un prolungamento di sé.
Francesca Mazzotta, con le sue creazioni, si rivolge a chi, al filo della propria esistenza vuole dare un movimento nuovo per simboleggiare il viaggio che quotidianamente si fa alla ricerca dell’io che a volte dimentichiamo di curare. La bellezza di ognuno è frutto di una volontà forte a trasformarsi senza però mai cambiare davvero, senza perdere l’identità.
Senza annullare le fragilità. Lo scopo è da queste prendere forza e trasmettere il valore che abita nell’anima.
Il filo, che è la firma di questi gioielli, dà l’opportunità di osare con la propria seduzione con la consapevolezza che non ci si può smarrire. Sappiamo qual è la nostra strada e non ci allontaniamo da quello che più conta, anzi: lo vediamo più chiaro.
Con il filo si fondono luci del tutto nuove. Quello dell’argento, con i suoi bagliori di luna. Quelle del bronzo che richiama quasi i riflessi dell’armatura. E poi ci sono le perle, il plex, i tessuti, la cellulosa. L’armonia non ha un’unica “via d’uscita”. Nel proprio labirinto ognuno può scegliere come presentarsi una volta superati i limiti delle proprie barriere.
I gioielli di Francesca Mazzotta parlano una lingua del tutto femminile, ma incantano l’uomo.
La loro complessità apre un mondo di sorprese. Quello della donna che è tutta da scoprire.
Francesca Mazzotta
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram