Fabrizio Fontana / Salvatore Masciullo - War is never the solution 3157 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.loves - Centrale Fies
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SEDI VARIE ​ - Cutrofiano 73020

Cutrofiano (LE) - dal 17 al 26 febbraio 2017

Fabrizio Fontana / Salvatore Masciullo - War is never the solution

Fabrizio Fontana / Salvatore Masciullo - War is never the solution
Salvatore Masciullo - War is never the solution, 2016
Acrilico su cartone, cm. 200x100
 [Vedi la foto originale]
SEDI VARIE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
- (73020)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

"War is never the solution”, “La guerra non è mai la soluzione”. Non è un proclama, né il nucleo concettuale della mostra, ma sintetizza efficacemente lo spavento dell’uomo pensante di fronte al riemergere dell’aggressività nei proclami dei movimenti politici.
orario: 9-13 e 16-20
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 17 febbraio 2017. 20.30
curatori: Giovanni Matteo
autori: Fabrizio Fontana, Salvatore Masciullo
note: La mostra si terrà a Cutrofiano (Le) in Via Umberto I
genere: arte contemporanea, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Il 17 febbraio, a Cutrofiano è la notte delle fòcare. In ricordo di un evento salvifico legato a sant’Antonio, ai crocicchi si accendevano fuochi. Come in altri centri del Salento, la tradizione si è mantenuta viva, con qualche concessione alla sicurezza e all’intrattenimento. Il luogo che ospiterà l’intervento di Salvatore Masciullo e le sorprendenti opere di Fabrizio Fontana si trova proprio ai margini del centro storico, a pochi passi dalla chiesa madre, dalla quale partirà la processione, al termine della quale verranno arse le fascine e forse, come quei fuochi accesi in onore del santo agli incroci, che trasfiguravano per una notte le strade percorse stancamente ogni giorno, servirà a guardare le cose in modo differente. "War is never the solution”, “La guerra non è mai la soluzione”. È uno dei tanti slogan incisi negli stencil di Masciullo, quelle matrici utilizzate nei contesti metropolitani per dare sfogo all’urgenza espressiva abbastanza velocemente da non farsi beccare: matrice – muro – spray e via. Non è un proclama, né il nucleo concettuale della mostra, ma sintetizza efficacemente lo spavento dell’uomo pensante di fronte al riemergere dell’aggressività nei proclami dei movimenti politici, nei piani delle potenze mondiali e nella pancia dei popoli che rivolgono la rabbia per la loro sottomissione verso il più debole, invece che nei confronti dei loro oppressori. Si parla di guerra, allora. Senza prediche e senza le ostentazioni di ruderi e corpi martoriati alle quali ormai siamo quasi assuefatti, ma cercando di innescare una reazione che nasca da una riflessione autonoma e personale. (Giovanni Matteo)
 
trovamostre
@exibart on instagram