Magnum. La première fois 3099 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DI SANTA GIULIA ​ Via Dei Musei 81/B Brescia 25121

Brescia - dal 7 marzo al 3 settembre 2017

Magnum. La première fois

Magnum. La première fois
PAR112337_Alex_Webb © Alex Webb/Magnum Photos
 [Vedi la foto originale]
MUSEO DI SANTA GIULIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Dei Musei 81/b (25121)
+39 0302977834
santagiulia@bresciamusei.com
www.bresciamusei.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Una mostra unica, prodotta appositamente per il Museo di Santa Giulia, nell’ambito dei grandi appuntamenti internazionali di fotografia del « Brescia Photo Festival 2017”. In essa, ciascuno dei 20 selezionatissimi fotografi di Magnum è presente con quel gruppo di immagini, quel preciso reportage che segna appunto il magico momento in cui l’abile fotografo si è evoluto a vero artista. Da abile coleottero a magnifica farfalla
orario: 7 marzo – 15 giugno: da martedì a domenica 9:30 – 17:30
16 giugno – 3 settembre: da martedì a domenica dalle 10:30 – 19:00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Biglietto unico - 12,00 €
Ridotto gruppi e convenzioni - 9,00 €
Ridotto over 65, 14-18, universitari - 7,00
Ridotto 6-13 - 4,50 €
vernissage: 7 marzo 2017. su invito
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
autori: Abbas, Christopher Anderson, Olivia Arthur, Bruno Barbey, Cornell Capa, Robert Capa, Chien-Chi Chang, Bruce Gilden, Harry Gruyaert, David Alan Harvey, Thomas Hoepker, Richard Kalvar, Peter Marlow, Susan Meiselas, Paolo Pellegrin, Gueorgui Pinkhassov, Eli Reed, Jacob Aue Sobol, Larry Towell, Alex Webb
note: Vernice per la stampa: 7 marzo ore 11.00
genere: fotografia, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il « Momento magico » di 20 grandissimi autori di Magnum.
Raccontato con le loro foto ma anche con le loro parole

La prima volta è fortemente evocativa anche per i grandi della fotografia. E in questa mostra bresciana i “grandi” sono veramente tali, rispondendo ai nomi di Robert Capa, Cornell Capa, Abbas, Bruce Gilden, Christopher Anderson, Alex Webb, Chien-Chi Chang, Eli Reed, Harry Gruyaert, Olivia Arthur, David Alan Harvey, Thomas Hoepker, Richard Kalvar, Paolo Pellegrin, Gueorgui Pinkhassov, Jacob Aue Sobol, Larry Towell, Susan Meiselas, Bruno Barbey e Peter Marlow.
Per loro, il concetto di Prima volta, Première fois alla francese, sta ad individuare e indicare quel particolare attimo della vita professionale in cui l’artista prende distanza dai suoi maestri e inventa il suo linguaggio, la sua estetica, la sua grammatica
«La première fois - La prima volta” - è una mostra unica, prodotta appositamente per il Museo di Santa Giulia, dove si potrà ammirare sino al 3 settembre, nell’ambito dei grandi appuntamenti internazionali di fotografia che derivano dalla prima edizione del « Brescia Photo Festival 2017”. In essa, ciascuno dei 20 selezionatissimi fotografi di Magnum è presente con quel gruppo di immagini, quel preciso reportage che segna appunto il magico momento in cui l’abile fotografo si è evoluto a vero artista. Da abile coleottero a magnifica farfalla.
Già nel 2012 « Les Rencontres d’Arles » avevano dato carta bianca ai fotografi della Magnum Photos per esprimere questo delicato momento passaggio presentando l’opera che li ha « singolarizzati » e che ha segnato un vero e proprio giro di boa nei loro percorsi artistici.
A Santa Giulia, in questa grande mostra (catalogo Silvana Editoriale), quella scelta viene attualizzata e proposta, per la prima volta, al pubblico italiano tramite stampe originali ed avvincenti proiezioni. Il percorso espositivo si sviluppa su 131 fotografie e 11 proiezioni.
Naturalmente non si tratta di una “parata” casuale. Ciascun artista presente, racconta in mostra, attraverso le immagine ma anche attraverso le sue parole, la sua Première fois, rivelando la ragione che lo a portato a individuare esattamente quelle immagini o non altre.
Può trattarsi del superamento di particolari difficoltà tecniche o logistiche, della sensazione di aver trovato la perfetta congiunzione che trasforma una immagine di cronaca in un documento della Storia. O l’emozione di aver coltivato un’idea che mostra di funzionare persino di più dello sperato. Ogni uno dei reportage, ogni immagini selezionata per questa intensa esposizione segna quello che il loro autore individua come un suo personalissimo cambio di paradigma. E parole ed immagini trasmettono, in modo potente, questa emozione anche al visitatore.

www.bresciaphotofestival.it

Ufficio Stampa: Studio ESSECI, Sergio Campagnolo tel. 049.663499 gestione2@studioesseci.net (Simone Raddi)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram