Uliano Lucas - Retrospettiva 3116 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
27/06/2019
Wes Anderson e Juman Malouf portano il sarcofago di Spitzmaus alla Fondazione Prada
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MACOF - CENTRO DELLA FOTOGRAFIA ITALIANA ​ Via Moretto 78 Brescia 25121

Brescia - dal 7 marzo al 3 settembre 2017

Uliano Lucas - Retrospettiva

Uliano Lucas - Retrospettiva
Immigrato sardo davanti al grattacielo Pirelli, Milano, 1968 © Uliano Lucas
 [Vedi la foto originale]
MACOF - CENTRO DELLA FOTOGRAFIA ITALIANA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Moretto 78 (25121)
+39 3455447029
info@macof.it
www.macof.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra ricostruisce attraverso oltre 150 immagini percorsi tematici e stilistici, interessi, sensibilità, legami culturali di un protagonista della fotografia italiana, da cinquant’anni attento osservatore e narratore della società e delle sue contraddizioni
biglietti: Biglietto unico - 12,00 €
Ridotto gruppi e convenzioni - 9,00 €
Ridotto over 65, 14-18, universitari - 7,00
Ridotto 6-13 - 4,50 €
vernissage: 7 marzo 2017. su invito
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
curatori: Tatiana Agliani, Renato Corsini
autori: Uliano Lucas
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La mostra ricostruisce attraverso oltre 150 immagini percorsi tematici e stilistici, interessi, sensibilità, legami culturali di un protagonista della fotografia italiana, da cinquant’anni attento osservatore e narratore della società e delle sue contraddizioni.


Immigrato sardo davanti al grattacielo Pirelli, Milano, 1968 © Uliano Lucas
Racconta il debito di Lucas verso il mondo intellettuale della Milano della fine degli anni Cinquanta e l’influenza da esso esercitata sulla ricerca formale delle sue prime fotografie e sulla sua stessa scelta di dedicarsi alla fotogiornalismo. Segue la svolta rappresentata dai profondi cambiamenti so
ciali e di costume e dalle battaglie politiche e civili degli anni Sessanta e Settanta che portano alla nascita di un nuovo modo di raccontare del fotogiornalismo italiano.

E ripercorre l’impegno ventennale di Lucas in un’indagine sui problemi della propria società che trae nutrimento dalle idealità del periodo, dall’associazionismo diffuso di un mondo che si dedica con passione a comprendere il proprio tempo e ad affermare i diritti dell’individuo.

Per arrivare infine al nuovo stile con cui, in un contesto storico radicalmente mutato e in un diverso sistema dell’informazione, Uliano Lucas racconta le trasformazioni del presente, il cambiamento antropologico determinatosi con i nuovi indirizzi economico-sociali degli anni Duemila, attraverso una ricerca estetica influenzata anche dalle tendenze del linguaggio visivo degli ultimi anni.

Ne emerge un viaggio attraverso le scelte espressive, lo sguardo, la poetica personalissima di un fotografo che ha cercato di raccontare storie, problemi, realtà spesso lasciate ai margini del sistema dell’informazione; e al contempo un percorso che attraverso i suoi occhi, i suo viaggi e i suoi incontri, ci parla di altre voci e altri luoghi, fuori e dentro noi stessi.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram