Eleonora Gugliotta - Olometabolica 3074 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2018
Fotografare Cuba. A Novembre, via al workshop di Viaggiemete
20/05/2018
Sulla strada giusta, con il nostro nuovo Navigatore dell'arte
19/05/2018
Non è estate se non hai il materassino di Cindy Sherman e il telo di Yayoi Kusama
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SPAZIO FOURTEEN ARTELLARO ​ Piazza E. Figoli 14 Lerici 19032

Lerici (SP) - dall'undici marzo al 21 aprile 2017

Eleonora Gugliotta - Olometabolica

Eleonora Gugliotta - Olometabolica

 [Vedi la foto originale]
SPAZIO FOURTEEN ARTELLARO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza E. Figoli 14 (19032)
Tellaro
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nel piccolo white cube dello Spazio Fourteen Artellaro, sabato 11 marzo si chiude la rassegna espositiva iniziata lo scorso anno e che ha visto esporre tra gli altri Jacopo Benassi, Giocchino Pontrelli, Gino D'Ugo, con la mostra Olometabolica di Eleonora Gugliotta.
biglietti: free admittance
vernissage: 11 marzo 2017. h 18
autori: Eleonora Gugliotta
genere: arte contemporanea, personale
email: acapresscommunication@gmail.com

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa

Nel piccolo white cube dello Spazio Fourteen Artellaro, sabato 11 marzo si chiude la rassegna espositiva iniziata lo scorso anno e che ha visto esporre tra gli altri Jacopo Benassi, Giocchino Pontrelli, Gino D'Ugo, con la mostra Olometabolica di Eleonora Gugliotta.
il progetto site specific per ARTellaro ha un'impostazione evocativa di mondi, di uomini, di insetti, di cose.
Quel che vediamo dipende solo dal nostro punto di vista, questo il messaggio.
La ragnatela di fili tesi disegna geometrie che confondono lo sguardo e i fili impiegati
cambiano aspetto con il cambiare della luce. Nell'istallazione, è presente un dipinto che reagisce anch'esso ai cambi di luce (luce naturale calda – luce nera di Wood) che suggerisce differenti visioni dell'installazione.
Il riferimento diretto è agli olometaboli, quegli insetti che hanno un ciclo evolutivo che li fa passare da larve a crisalidi per rinascere infine nella forma definitiva.
Sul quadro infatti, In versione Bud, è presente una libellula che è visibile soltanto in determinate condizioni di luce nera.. Così come l'uomo si può trovare nella sua condizione di autenticità soltanto in determinate condizioni e cioè quando incontra se stesso, libero da condizionamenti e da sovrastrutture.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram