Nuove Generazioni - Candice Breitz 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA ​ Piazza Mafalda Di Savoia Rivoli 10098

Rivoli (TO) - dal 15 febbraio al 27 aprile 2005

Nuove Generazioni - Candice Breitz
[leggi la recensione]

Nuove Generazioni - Candice Breitz
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Mafalda Di Savoia (10098)
+39 0119565222 , +39 0119565230 (fax)
info@castellodirivoli.org
www.castellodirivoli.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Le opere dell’artista sudafricana Candice Breitz (Johannesburg, 1972. Vive e lavora a Berlino) esaminano il linguaggio della cultura popolare e i meccanismi del cinema, della televisione e della musica leggera.
orario: da martedì a giovedì 10–17. Venerdì, sabato e domenica 10–21
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: € 6.50 intero
€ 4.50 ridotto
vernissage: 15 febbraio 2005. ore 19
editore: SKIRA
curatori: Marcella Beccaria
autori: Candice Breitz
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Le opere dell’artista sudafricana Candice Breitz (Johannesburg, 1972, vive e lavora a Berlino) esaminano il linguaggio della cultura popolare e i meccanismi del cinema, della televisione e della musica leggera. La mostra al Castello di Rivoli, prima personale dell’artista in un museo italiano, curata da Marcella Beccaria, presenterà in anteprima assoluta un progetto articolato in due nuove installazioni intitolate Mother (Madre), 2005 e Father (Padre), 2005, appositamente prodotte per il Castello di Rivoli. Ciascuna installazione è composta da video trasmessi da sei grandi schermi al plasma, allestiti in modo da accogliere i visitatori nello stesso spazio occupato dall’opera. L’opera mette in questione il modo in cui la cultura popolare, attraverso i film di Hollywood, elabora concetti relativi alle relazioni familiari, proponendo un repertorio di tipologie relativo alla figura materna e a quella paterna. Appropriandosi delle interpretazioni di note attrici e attori americani tra cui Faye Dunaway, Susan Sarandon, Meryl Streep, Diane Keaton, Julia Roberts, Shirley MacLaine, Tony Danza, Dustin Hoffman, Harvey Keitel, Steve Martin, Donald Sutherland e Jon Voight, l’artista crea uno spazio all’interno del quale gli attori recitano un copione da lei scritto attraverso una complessa elaborazione digitale. “Quasi si trattasse di giovani attori sottoposti a una crudele audizione – afferma il curatore della mostra - alcuni tra i più noti volti di Hollywood vengono così diretti dall’artista a loro insaputa. Sospese in un vuoto fatto solo di parole, espressioni facciali e gesti corporei, le inedite interazioni dei personaggi filmici danno vita allo spazio teatrale dell’opera di Breitz. […] Simulacri digitali, le madri e i padri elaborati dall’artista sono ostaggi bloccati entro uno specifico repertorio emotivo che mette in questione i canoni secondo i quali gli stessi media - soprattutto il cinema e la televisione - si impongo quali genitori tecnologici, educando il pubblico a vivere attraverso lo schermo esperienze che invece appartengono alla vita”. In occasione della mostra è in preparazione, per i tipi di Skira Milano, un catalogo dell’opera di Candice Breitz.
La rassegna è parte della serie nuove generazioni curata da Marcella Beccaria e dedicata agli artisti emergenti sulla scena internazionale.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram