Dalla censura e dal samizdat alla libertà di stampa. URSS 1917-1990 3126 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO EX GIL ​ Viale Della Libertà 2 Forlì 47122

Forlì () - dal 21 aprile al 18 giugno 2017

Dalla censura e dal samizdat alla libertà di stampa. URSS 1917-1990

Dalla censura e dal samizdat alla libertà di stampa. URSS 1917-1990

 [Vedi la foto originale]
PALAZZO EX GIL
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Della Libertà 2 (47122)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Fa tappa a Forlì a partire dal 21 aprile, nell'ex-GIL, la mostra internazionale dedicata alla storia recente del dissenso nell'ex Unione Sovietica. In programma per il 12 maggio la tavola rotonda con il curatore della mostra
orario: da mercoledì a venerdì ore 16.30 -19.00
sabato e domenica ore 10.00 -13.00 / 16.30 -19.00
chiuso il lunedì e martedì
aperto con orari festivi il 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 21 aprile 2017.
curatori: Boris Belenkin
genere: documentaria

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Fa tappa a Forlì nel palazzo Ex-GIL a partire da venerdì 21 aprile la mostra Dalla censura e dal samizdat alla libertà di stampa. URSS 1917-1990, dopo il successo dell'inaugurazione a Mosca e delle esposizioni alla Bibliothèque de Documentation Internationale Contemporaine di Nanterre, alla Biblioteca della Sorbona di Parigi, all'Università degli Studi di Milano, nel Centro Culturale G. Baratta di Mantova e all'Università La Sapienza.

Il dissenso in URSS e il suo eccezionale strumento, il Samizdat, sono i protagonisti della mostra, organizzata da Memorial Mosca e dalla Biblioteca Statale di Storia della Federazione Russa in collaborazione con il Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell'Università di Bologna, Forlì Campus, e con l'Associazione ATRIUM nell'ambito del Festival Forlì Città del '900, e curata da Boris Belenkin e Elena Strukova.

La mostra presenta con inedita ricchezza di immagini i protagonisti e i documenti dell'opposizione al regime sovietico, dando ampio risalto figurativo a un fenomeno storico unico nel suo genere, il Samizdat, che costituì un canale di distribuzione clandestino e alternativo di scritti illegali, censurati o ostili al regime sovietico.

Il visitatore ha l'opportunità di leggere la storia del risveglio morale e sociale di un grande paese imbavagliato, che ritrovò allora coscienza e voce. La svolta del 1989-1991 deve molto ai protagonisti di questa stagione.

In programma per il 12 maggio la tavola rotonda con il curatore della mostra. Interverranno: Boris Belenkin, direttore della biblioteca “Memorial” Mosca e curatore della mostra, Evgenij Popov, scrittore e esponente del samizdat, Francesca Gori, presidente di Memorial Italia, Antonella Salomoni, docente di Storia contemporanea dell'Università della Calabria e dell'Università di Bologna, Maria Zalambani, docente di Lingua e letteratura russa dell'Università di Bologna.
 
trovamostre
@exibart on instagram