Camilla Palazzese - Le metamorfosi del segno 3097 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAW ​ Via Morrone 71 Sulmona 67039

Sulmona (AQ) - dal 25 giugno al primo luglio 2017

Camilla Palazzese - Le metamorfosi del segno

Camilla Palazzese - Le metamorfosi del segno
Anime Volanti, 18x27 cm, Pastello e penna su carta, 2017
 [Vedi la foto originale]
MAW
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Morrone 71 (67039)
+39 3314210191
info@mawlab.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

48 opere tra incisioni disegni e libri d'artista compongono questa mostra dedicata al tema delle trasformazioni. Il segno insegue e si diverte nella grande favola di Ovidio e accumula visioni di un sentire incantato. Le figure mutanti si generano come libro che si fa luogo-portavoce di una poetica.
orario: da domenica a sabato 10,30-12,30/17,00-20,00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 25 giugno 2017. ore 18,00
curatori: Laboratorio d'arte MAW
autori: Camilla Palazzese
patrocini: Comune di Sulmona
note: In collaborazione con la Scuola di Grafica d'Arte dell'Accademia di Belle Arti dell'Aquila ed il Progetto Metamorphosis. Beyond the Shape
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dal 25 giugno al 1 luglio il Laboratorio d'arte MAW, spazio non profit curato da Rino Di Pietro e Italia Gualtieri, ospita Camilla Palazzese con il progetto espositivo LE METAMORFOSI DEL SEGNO. Incentrata sul confronto tra le suggestioni del celebre poema di Ovidio e la percezione della perenne trasformazione quale processo costitutivo del sentire e fare arte, la mostra riunisce 48 opere tra incisioni, disegni e oggetti in forma di libro prodotte dalla giovane artista nell'ambito della sua tesi di Incisione "Le Metamorfosi" realizzata presso l'Accademia di Belle Arti dell'Aquila.

Toccata dalla grande favola di Ovidio, Camilla Palazzese gioca con le sue storie: il segno insegue e si diverte nell’incastro delle trame e accumula visioni di un sentire incantato, forme oscure e leggere matericamente e psichicamente elusive, ironiche e arcane figure a evocare il flusso che non ha mai fine. Ma il continuo divenire delle mutazioni è dimensione e coscienza che informa e spinge la ricerca dell'artista e allora i miti più cari diventano esercizio e dispositivo per una più profonda consapevolezza: le figure mutanti si generano come processo costruttivo di un libro che si fa struttura-portavoce di una poetica, 'luogo' stesso della “metamorphosis” dove lo spettatore, spostando e ricomponendo le pagine, assiste e partecipa direttamente alla trasformazione delle immagini e all'esperienza, così, della mutevolezza. Come scrive Valter Battiloro nella presentazione: "E’ costante in Camilla il desiderio di sperimentare le infinite possibilità tecnico-espressive proprie della calcografia ed è così che il suo gesto si fa segno, capace di sollecitare, attraverso l’immaginazione, attenzione e ammirazione(…) Il suo Libro d’Artista dal titolo “Le Metamorfosi”, realizzato in modo esemplare, è in grado di raccontare attraverso un’idea i segni e i sogni della propria identità."

La mostra è a cura del Laboratorio d'arte MAW in collaborazione con la Scuola di Grafica d'Arte dell'Accademia di Belle Arti dell'Aquila e con il patrocinio del Comune di Sulmona e si inserisce nel cartellone delle iniziative programmate dalla Città in occasione del Bimillenario Ovidiano.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram