Luís Troufa - Frame 3151 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva 3001LAB ​ Via Antonio Sacchini 18 Milano 20131

Milano - dal 14 settembre al 7 dicembre 2017

Luís Troufa - Frame

Luís Troufa - Frame
frame
 [Vedi la foto originale]
3001LAB
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Antonio Sacchini 18 (20131)
info@rossosegnale.it
www.rossosegnale.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per la prima volta in Italia la personale dell’artista Luis Troufa(Porto) già evento speciale per le celebrazioni del centenario del Museo Grao Vaco di Viseu.
orario: Opening giovedi 14 settembre ore 18,30 con aperitivo portoghese - altri orari su apputamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 14 settembre 2017. ore 18,30 con aperitivo portoghese
catalogo: in galleria. A cura di RossoSegnale, pp.20
curatori: Rossosegnale, Rossosegnale Rossosegnale
autori: Luís Troufa
patrocini: Con Il sostegno e il Patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo in Italia e dell’Istituto di cultura e lingua Portoghese “Camoes” (Instituto da Cooperação e da Língua – Portugal)
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
RossoSegnale 3001LAB, con il sostegno e il patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo in Italia e dell’Istituto di cultura e lingua Portoghese “Camoes” (Instituto da Cooperação e da Língua – Portugal) è orgoglioso di presentare il progetto “FRAME”.

Per la prima volta in Italia la personale dell’artista Luis Troufa(Porto) già evento speciale per le celebrazioni del centenario del Museo Grao Vaco di Viseu.

Lo spazio artistico di RossoSegnale si apre all’arte internazionale,grazie anche al sostegno e al patrocinio dell’ambasciata Portoghese in Italia e dell’Istituto Camoes, che hanno riconosciuto la rilevanza culturale del progetto e le connessioni del lavoro di Luis Troufa tra il Portogallo e l’Italia.

FRAME.

La narrazione della personale "FRAME" ha legami molto importanti con l'Italia, si tratta infatti di un progetto che trae ispirazione da un intervista dello scrittore Tonino Guerra al regista Tarkovsky che Troufa traduce in pittura, classica nella forma, ma fortemente innovativa nel contenuto e nel linguaggio. Le opere cinematografiche da "Stalker" fino a "Nostalghia" ispirano l'incapacità di dare una forma e una chiarezza interpretativa alla realtà, che rimane aperta, a volte insondabile, traducendosi per Troufa in opere misteriose, in cui piani differenti e differenti esistenze si mescolano in un frammento nostalgico e non immediatamente spiegabile. Troufa tra anche ispirazione da autori quali Borremans, Schinwald, Lynch per tentare di rappresentare una visione “oltre la soglia”

"Penso che il desiderio più forte per un pittore, per chi crea immagini, è quello di rendere visibile questo desiderio. Vedere ciò che la mente può pensare e immaginare, per realizzarla per se stessi, attraverso di sé, nel modo più concreto possibile". Philip Guston (1913-1980)

LA MOSTRA.

L'idea di portare il progetto "Frame" in Italia è nata per caso, da un viaggio, tramite la visita alla sala dedicata all’artista nel Museo Nazionale Grao Vasco di Viseu, cittadina collocata nel nord est del Portogallo tra Porto e Coimbra, durante le celebrazioni ufficiali del centenario del Museo. Il dialogo tra le opere classiche del museo e quelle contemporanee dell’artista Troufa era particolarmente felice. La possibilità di dare voce a questa opere in altra sede ha spinto questa idea di portare nello spazio di RossoSegnale e in Italia la medesima personale “Frame”.
 
trovamostre
@exibart on instagram