Regina Noakes - Lifelines 3045 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA 360 ​ Il Prato 11r Firenze 50123

Firenze - dal 14 settembre al 9 ottobre 2017

Regina Noakes - Lifelines

Regina Noakes - Lifelines

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA 360
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Il Prato 11r (50123)
+ 39 055 2399570
info@galleria360.it
www.galleria360.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Se il celebre “Urlo” di Munch è quello di chi ha perso se stesso ed il senso della vita, la pittura di Regina Noakes è al contrario volontà di riscoperta; desiderio di sorprendere;espressione dell’idea pervasiva di una nuova bellezza che si nasconde nelle piccole cose della vita di tutti i giorni.
orario: da Martedì a Sabato compresi dalle 10:00 -13:00 e dalle 15.00-19.00; Lunedì dalle 15:00 alle 19:00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 14 settembre 2017. ore 19.00
curatori: Angela Fagu, Riccardo Piagentini
autori: Regina Noakes
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
“Senza emozione, è impossibile trasformare le tenebre in luce e l’apatia in movimento.”
(Carl Gustav Jung)

Dopo la pausa estiva, la Galleria360 riapre le proprie sale espositive per offrire ai suoi visitatori una piacevole serata all’insegna dell’arte, della musica e di nuove emozioni estetiche.
Giovedì 14 Settembre 2017 alle 19.00 in via il Prato 11r Firenze, la Galleria360 vi aspetta quindi per un doppio imperdibile evento di arte contemporanea: la mostra personale dell’artista Regina Noakes e la mostra collettiva dal titolo “EmozionARTE. Durante la serata inoltre sarà offerto un cocktail di benvenuto mentre musicisti jazz suoneranno dal vivo.
Regina Noakes è una famosa artista australiana. Nata a Singapore nel 1958, si forma presso la “Art Students League” a Boston. Attualmente si dedica alla pittura a tempo pieno, ottenendo grande successo in Australia, Inghilterra, USA e in Italia. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti come la Medaglia d’oro di Lorenzo il Magnifico a Firenze; le sue opere inoltre si trovano all’interno di importanti collezioni private, di organi di governo ed Università come ad esempio: Eric Clapton, Sting MBE, The British Goverment Art Collection, University of Cambridge, Ministry of Water Resources, Sultanate of Oman, Singapore Economic Board. Attraverso un linguaggio genuino, che ricorda un po’ la pittura naïf, Regina Noakes intreccia realtà ed immaginazione, ricordi personali e fantasia, creando continui corto circuiti capaci di sollecitare nuove ipotesi psicologiche ed emotive. L’artista sarà presente all’inaugurazione.

“EmozionARTE” invece è una mostra collettiva degli artisti internazionali Siegfried Lehmann e Alexander Mak, che si concentra sulla capacità propria di ogni artista di suscitare emozioni attraverso le proprie opere.
SIEGFRIED LEHMANN è un artista tedesco, autore di dipinti dove spunti tratti dalla realtà quotidiana sono calati in ambientazioni fantastiche. Una pittura genuina dove forme e colore danno voce alle suggestioni dell’inconscio in una trascrizione geometrico-poetica di grande incisività.
ALEXANDER MAK, artista ucraino, ha lavorato per lungo tempo con successo come designer grafico. Servendosi di una tecnica mista che si riappropria del collage come strumento di decostruzione e ricostruzione della realtà, l’artista dà vita a nuove narrazioni estetiche, intrise di un gusto un po’ retrò e dedicate a famose star del cinema, del teatro e della musica, celebrate dalla rivista LIFE.
“EmozionARTE” è una mostra che riflette sulla capacità dell’arte di dar voce ad una infinita gamma di emozioni: ogni opera è l’espressione dei vissuti profondi, è la comunicazione empatica delle sensazioni provate dall’autore nel suo rapporto creativo con il mondo ed è capace al tempo stesso di toccare le corde più profonde, di far vibrare l’anima. Secondo Marcel Proust infatti, “le opere, come nei pozzi artesiani, salgono più alte quanto più a fondo la sofferenza ha scavato il cuore." La mostra sarà visitabile fino al 9 Ottobre 2017 nell’orario di apertura della galleria.

Virginia Bazzechi Ganucci Cancellieri
 
trovamostre
@exibart on instagram