Raffaele Quida - Continuum 3049 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva EX FORNACE ​ Alzaia Naviglio Pavese 16 Milano 20143

Milano - dal 13 al 23 settembre 2017

Raffaele Quida - Continuum

Raffaele Quida - Continuum

 [Vedi la foto originale]
EX FORNACE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Alzaia Naviglio Pavese 16 (20143)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Una ricerca sull'esistenza, attraverso la lettura delle relazioni con lo spazio pubblico e sociale. Un percorso che dal 2016 è approdato nelle principali città pugliesi. La mostra milanese sintetizza tutto il progetto Continuum, e si struttura posizionando nelle suggestive volumetrie della Ex Fornace (piano terra e piano2) le fotografie scattate nelle precedenti esposizioni e degli elementi “totemici” che hanno caratterizzato le installazioni urbane nelle città attraversate
orario: Lunedì - Venerdì: 9 - 12.30 e 13.30 - 17.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 13 settembre 2017. ore 19
catalogo: in galleria.
curatori: Alessia Locatelli
autori: Raffaele Quida
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Si terrà a Milano, dal 13 al 23 Settembre nei suggestivi spazi della Ex-Fornace - con il patrocinio del Municipio 6 del Comune di Milano - la quarta ed ultima tappa del progetto “Continuum” dell'artista leccese Raffaele Quida a cura di Alessia Locatelli. Una ricerca sull'esistenza, attraverso la lettura delle relazioni con lo spazio pubblico e sociale. Un percorso che dal 2016 è approdato nelle principali città pugliesi. La mostra milanese sintetizza tutto il progetto Continuum, e si struttura posizionando nelle suggestive volumetrie della Ex Fornace (piano terra e piano2) le fotografie scattate nelle precedenti esposizioni e degli elementi “totemici” che hanno caratterizzato le installazioni urbane nelle città attraversate: Bari a cura di Antonella Marino, Lecce a cura di Lorenzo Madaro. Ci sarà inoltre la proiezione del video ripreso durante la performance della terza tappa di Taranto a cura di Michela Casavola.
Al piano secondo la mostra proseguirà con una installazione di carte fotosensibili in grandi dimensioni, collocate nei mesi di Luglio ed Agosto in un'altra location, e poi a Settembre, ri-posizionate per interagire con la luce milanese alle finestre che affacciano sul naviglio pavese. La luce interverrà tracciando le sagome di entrambe le geometrie architettoniche sulle carte in una interazione di luoghi geograficamente distanti, ma uniti in un ponte di luce concettuale.

Si ringrazia
Arch.Serena Francini per il contributo dato con la sua pubblicazione “Progetto di Paesaggio Arte e Città”, Firenze University Press, Collana: Premio ricerca “Città di Firenze”, 2013 (www.fupress.com/catalogo/progetto-di-paesaggio-arte-e-città/2638
 
trovamostre
@exibart on instagram