Giuliana Traverso - Percorrendo il mondo 3072 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/05/2019
Banksy è stato allontanato dai vigili mentre "esponeva" senza autorizzazione a Venezia
23/05/2019
Il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci sul tuo smartphone, grazie all’app
22/05/2019
Storie di gioielli. Pompei e le Cicladi scoprono i loro tesori
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CENTRO INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA SCAVI SCALIGERI ​ Piazza Francesco Viviani Verona 37121

Verona - dal 4 marzo al 17 aprile 2005

Giuliana Traverso - Percorrendo il mondo

Giuliana Traverso - Percorrendo il mondo
CENTRO INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA SCAVI SCALIGERI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Francesco Viviani (37121)
+39 0458077532 , +39 0458007490
www.comune.verona.it/scaviscaligeri
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra intende presentare i lavori di Giuliana Traverso come si trattasse di un mosaico: ogni tessera costituisce un momento del percorso artistico e della vita di una donna che si è dedicata con amore alla fotografia.
orario: da martedì a domenica 10-19 (la biglietteria chiude alle ore 18.30).
Lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero: 4,10 €;
ridotto: 2,10 €per militari, studenti, anziani oltre i 60 anni e gruppi di oltre 15 persone;
ingresso a 1 € per ragazzi dagli 8 ai 14 anni e per le scolaresche.
Tutte le domeniche alle ore 11.00 sarà possibile partecipare ad una visita guidata compresa nel prezzo del biglietto.
vernissage: 4 marzo 2005. ore 18
editore: MAZZOTTA
autori: Giuliana Traverso
note: Sabato 5 marzo alle ore 10.00, Giuliana Traverso terrà un incontro al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri.
Martedì 8 marzo alle ore 17.00, si terrà una visita guidata gratuita per le donne. Alla stessa ora sarà attivo un laboratorio di fotografia per bambine; anche la partecipazione al laboratorio sarà gratuita.
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri del Comune di Verona ospita una personale dedicata alla fotografa Giuliana Traverso, una delle figure più rappresentative della fotografia contemporanea. La mostra intende presentare i lavori di Giuliana Traverso come si trattasse di un mosaico: ogni tessera costituisce un momento del percorso artistico e della vita di una donna che si è dedicata con amore alla fotografia.

La mostra presenterà al pubblico 260 fotografie di vario formato, che proporranno al visitatore un percorso costituito da immagini con una grande forza comunicativa, che tessono la trama di un racconto sensibile e delicato, raffinato e mai d’effetto, ma profondamente coinvolgente.
La voce delle allieve di “Donna Fotografa”, la scuola che Giuliana Traverso ha fondato e condotto prima a Genova e in seguito anche a Milano, ce la descrivono come una donna che <> e <> si è sempre lasciata coinvolgere nel rapporto con l’immagine, proponendo lavori che restituiscono <>, quasi si trattasse di un modo di sviluppo <> (Gianna Ciao Pointer in All’Affascinante).




Fotografie al contempo <> (Cristina Nocciolini Bachi in Su Giuliana Traverso) che testimoniano una esplorazione curiosa del mondo, alla ricerca non solo di immagini, ma anche di significati.

Donna Fotografa – Una scuola di Fotografia per sole donne
A Genova, nel 1968, Giuliana Traverso apre e dirige “Donna fotografa”, primo ed unico corso di fotografia riservato alle donne, che arriverà anche a Milano nel 1979, ospitato inizialmente alla galleria “Il Diaframma” di Lanfranco Colombo.
Molte le allieve che sono state a “bottega” da Giuliana Traverso, scoprendo che c’è uno “sguardo femminile” alla fotografia, e che è possibile, attraverso l’espressione artistica, mettersi in ascolto dei propri vissuti interiori per crescere e conoscersi.
<> (Alessandra Vinotto Sukkar in A proposito di Giuliana).
“Donna fotografa” è una scuola caratterizzata dalla <>, dove Giuliana Traverso trasmette e sottolinea l’attenzione agli stati emotivi. <> (Cristina Nocciolini Bachi in Su Giuliana Traverso).
Dice Giuliana Traverso riferendosi all’impronta che ha voluto dare alla sua scuola <>.
Con questa scuola, Giuliana Traverso sostiene e coltiva la creatività femminile, e nel corso degli anni ha formato centinaia di fotografe professioniste e amatoriali.
Due anni fa, nel 2003, la Traverso affianca alla scuola per sole donne un nuovo corso “Il galateo della fotografia” aperto ad allievi maschi.

(I saggi citati sono tratti dal catalogo della mostra Giuliana Traverso. Percorrendo il mondo, Mazzotta Editore, 2005, Milano)





Note biografiche

Giuliana Traverso, genovese di nascita, cittadina del mondo, è una delle figure più rappresentative della fotografia contemporanea. Figlia della buona borghesia mitteleuropea, ha saputo coniugare la sobrietà e l’educata tolleranza delle sue origini con gli aneliti di libertà e il desiderio di rottura degli schemi tradizionali di fine novecento, di cui è stata testimone ma soprattutto protagonista.
L’interesse costante riscosso dai suoi corsi, l’ha portata a tenere seminari e workshops in Italia e all’estero; restano memorabili le sue presenze ad Arles, Roma, Milano, Torino, Venezia e in molte altre città. Commenti relativi all’attività di insegnante e di fotografia sono stati pubblicati su quotidiani di tutto il mondo, sulle più importanti riviste italiane e straniere e in pubblicazioni di settore.

Centinaia di mostre in Europa, in America, in Asia, la presenza delle sue opere nelle più importanti collezioni del mondo, quindici volumi dedicati al suo lavoro da diversi editori e una lunga serie di premi e onorificenze, testimoniano una carriera di continui consensi sia di pubblico che di critica. Gli articoli e i servizi che le hanno dedicato le riviste specializzate di fotografia sono innumerevoli e quasi sempre lusinghieri.
Dal 1981 è presente in ogni edizione del Sicof, nella sezione culturale.
Nel 1982 le è stato conferito il “Sagittario d’oro”, premio internazionale della popolarità.
Nel 1986 il suo libro “Il Diametro del Mito”, caratterizzato da una grafica raffinatissima, è stato il primo libro fotografico presentato al “Premio Bancarella”.
Nel 1988 a Torino è nominata “Maestra della Fotografia”.
Nel 1990 e nel 1993 riceve la Medaglia d’Argento dai Presidenti della Repubblica Italiana. Cossiga (1990) e Scalfaro (1993) per le due scuole “Donna Fotografa” di Genova e Milano.
Il 5 luglio 1993 nella St. Paul’s Chapel della Columbia University (New York) riceve la Laurea Honoris Causa in Lettere e Filosofia.
Nel 2000 è nominata dalla FIAF “Autore dell’anno”.
Nel 2003 è ospitata al Palazzo Ducale – Loggia degli Abati a Genova
Nel 2004, dal Lions Club Genova - Capo Santa Chiara, riceve il premio “Genovese Illustre”.

Collezioni: Parigi – Cabinet des Estampes de la Bibliothéque National. Collezione Internazionale Polaroid. Pechino “Galleria arti Estetiche”. Gala di Barcellona (ME) Epicentro, Centro Culturale Polivalente.
Fondazioni: Puebla Messico -Universidad Polpular e Casa de Cultura.
Bergamo “Galleria d’Arte Moderna” Fotografi Italiani.
Cinisello Balsamo (Mi)- Fondazione Lanfranco Colombo.

Volumi pubblicati: 1974 “Oltre la tela”. 1976 “Giornali e Giornalisti Liguri”. 1982 “Microlito a Recco”. 1984 “Scolpire all’aperto”. 1985”Il Diametro del Mito”. 1987 “Le Comunioni del Cuore”. 1988 “Fantasmi e vivi”. 1990 “El Silenzio el Grido”. 1993 “Si alza il sipario”. 1996 “Genova Fantastica”. 1998 “Il Gesto Discreto”. 2000 Giuliana Traverso- Monografia FIAF-Autore dell’anno 2000. 2001 “L’Istituto Giannina Gaslini di Genova”. 2002 “Genova per Giuliana Genova per Me – Immagini di città”. 2003 “Verso Giuliana Traverso le sue immagini percorrendo il mondo”.
Mostre personali vengono presentate a Arles, New York, Parigi, Chicago, Locarno, Charleroi, Keukenof, Grignan, Toronto, Montreal, Colonia, Dusseldorf, Monaco di Baviera, Buenos Aires, Genova, Milano, Torino, Napoli, Arezzo, Frosinone, Reggio Emilia, Bergamo, Gorizia, Verona, Aosta, Orvieto, Firenze, Udine, Treviso, Bologna, Pavia, Trieste, Padova, Montecchio, Scanno, Termoli, Savignano, Colonnella, Paola, Terni, Apricale.
Il numero delle mostre collettive nelle quali è stata richiesta la sua partecipazione supera di gran lunga il centinaio. Queste mostre sono state ospitate nelle principali capitali d’Europa e in vari Continenti: America del Nord, Centrale e del Sud, Medio e Estremo Oriente.
(scheda tratta dal sito www.donnafotgrafa.com)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram