Arusi Siradeghyan 3071 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
18/07/2019
Banksy è ufficialmente l’artista più amato di tutti i tempi dagli inglesi
18/07/2019
Un uomo ha appiccato un incendio in uno studio di animazione giapponese. Almeno 20 morti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MONOGRAMMA ARTE CONTEMPORANEA ​ Via Margutta 102 Roma 00187

Roma - dal 13 al 27 ottobre 2017

Arusi Siradeghyan

Arusi Siradeghyan
catalogo della mostra - in copertina : "Dropping rain" - 2015 - acrilico su tela - cm 40x40
 [Vedi la foto originale]
MONOGRAMMA ARTE CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Margutta 102 (00187)
+39 0632650297 , +39 0632655574 (fax)
infomonogramma@gmail.com
www.monogramma.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Mostra personale dell'artista armena Arusi Siradeghyan, che presenta 16 lavori su tela per la prima volta in Italia
orario: 10 - 12,30 e 16.00 - 19.00 chiuso nei giorni festivi
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 13 ottobre 2017. ore 18,30
catalogo: in galleria.
curatori: Giovanni Morabito
autori: Arusi Siradeghyan
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
COMUNICATO STAMPA

INAUGURAZIONE

Venerdì 13 ottobre 2017 ore 18.30

Arusi Siradeghyan

Giovane artista armena, per la prima volta in Italia ed a Roma presso monogramma arte contemporanea, che ancora una volta presenta artisti provenienti da diverse parti del mondo. Arusi Siradeghyan, mostra i suoi ultimi lavori su tela. Una sua poesia presenta la donna artista:

Vorrei guardare dalla montagna
E vedere la rossa terra della mia patria
Vorrei guardare dalla cima della montagna
E vedere il cielo schiarito del mio paese.
Vorrei stare sulla cima senza respirare
E sentire il sapore della mia aria pura
Vorrei non scendere mai
Non scendere dalla montagna,
Non scendere dai castelli del mio sogno,
Non scendere dalla cima dell’amore,
Non scendere dalla montagna fatta di nostalgia
Non scendere, non vedere...
Mi farà male il cuore e l’anima
Dal pensiero di essere debole.

Catalogo in galleria a cura di Lennard Degrenius
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram