Jaswant Guzder - Cultural Dislocations and Hybridity. Politiche delle cure, politiche dell... 3123 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO LABORATORIO DELLA MENTE ​ Piazza Santa Maria Della Pietà 5 Roma 00135

Roma - dal 10 novembre al 7 dicembre 2017

Jaswant Guzder - Cultural Dislocations and Hybridity. Politiche delle cure, politiche delle culture

Jaswant Guzder - Cultural Dislocations and Hybridity. Politiche delle cure, politiche delle culture
MUSEO LABORATORIO DELLA MENTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Santa Maria Della Pietà 5 (00135)
+39 0668352858
edu@museodellamente.it
www.museodellamente.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Le opere della psichiatra e artista canadese Jaswant Guzder che indagano la condizione di transitorietà vissuta dai migranti affiancheranno i lavori di Studio Azzurro attivando un dialogo che racconta del continuo impegno per il contrasto alla sofferenza e alla marginalità
orario: da lunedì a sabato ore 9-17
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero € 7; ridotto € 5
vernissage: 10 novembre 2017. ore 18.00 ( ingresso libero)
curatori: Vera Fusco, Francesca Gollo, Marco Salustri
autori: Jaswant Guzder
patrocini: Ambasciata del Canada
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
La Asl Roma 1 organizza la mostra Cultural Dislocations and Hybridity ospitata negli spazi del Museo Laboratorio della Mente progettati da Studio Azzurro. Le opere della psichiatra e artista canadese Jaswant Guzder, che indagano la condizione di transitorietà vissuta dai migranti, arricchiscono l’impianto narrativo e concettuale del museo, attivando un dialogo che racconta di tempi storici e realtà sociali differenti e del continuo impegno per il contrasto alla sofferenza e alla marginalità.

La mostra sarà corredata da un programma di incontri che andranno a indagare aspetti clinici e culturali del fenomeno migratorio. Per favorire lo sviluppo di competenze e la condivisione di esperienze in questo paesaggio contrastato e affascinante, la Asl Roma 1, attraverso l’impegno progettuale del Museo Laboratorio della Mente e del Dipartimento di Salute Mentale, avvalendosi della collaborazione della Biblioteca Alessandro Liberati del Servizio Sanitario Regionale del Lazio, con il patrocinio dell’Ambasciata del Canada, è lieta di presentare l’attività di Jaswant Guzder.





Programma
Museo Laboratorio della Mente ASL Roma 1
Padiglione 6 - Piazza Santa Maria della Pietà, 5 Roma

10 novembre 2017 ore 18:00
Inaugurazione mostra
Saluti istituzionali
Presentazione dell’artista Jaswant Guzder

14 novembre 2017 ore 9:30-16:30
Bal Talk di Jaswant Guzder “Cultural Consultations”
Mental Health and Migration, incontro clinico riservato a operatori sanitari
Iscrizione obbligatoria a museodellamente@aslroma1.it
Intervengono: Jaswant Guzder, Giuseppe Ducci, Pompeo Martelli

22 novembre 2017 ore 18:00-20:00
Art & Insight
Intervengono: Dario Evola, Jaswant Guzder, Maria Paola Orlandini, Bianca Tosatti

7 dicembre ore 10:00-13:00
The Fluidity and Location of Culture in our times
Intervengono: Rosa Anna Di Lella, Jaswant Guzder, Giovanni Pizza


Bio
La Dott.ssa Jaswant Guzder è primario di Psichiatria Infantile e Direttore del Childhood Disorders Day Hospital presso il Centre for Child Development and Mental Health, primario, fondatore e co-direttore del Cultural Consultation Service e Direttore del Family Therapy Residency Fellowship in Family Therapy presso il Jewish General Hospital Department of Psychiatry (Montreal, Canada).
Docente presso la Facoltà di Medicina, Dipartimento di Psichiatria (Division of Social and Transcultural Psychiatry) della McGill University, professore Associato alla McGill School of Social Work, Supervisore per l’Art Therapy Masters Program alla Concordia University e, in qualità di psicoanalista, si occupa di lavoro clinico, ricerca e di progetti sulla salute mentale (al momento principalmente in Jamaica e in India). Nonostante le molteplici attività professionali, è sempre stata attiva come artista, riversando nell’arte il suo lavoro con le comunità multiculturali e con i rifugiati. Negli anni ha esposto le sue opere in Canada e all’estero, in mostre collettive e personali, e ha illustrato le copertine di alcuni libri. Nel 2013 ha ricevuto, in occasione della celebrazione del Queen Elizabeth II Diamond Jubilee Medal, un riconoscimento per gli eminenti contributi alla McGill University e alla comunità in generale. Nel 2017 la Canadian Academy of Child and Adolescent Psychiatry le ha conferito il Naomi Rae-Grant Award.

 
trovamostre
@exibart on instagram