Hannes Egger - Pomme de Guerre 3094 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CACCA - CENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA SULLA CULTURA ALIMENTARE ​ Via Solferino 33/A Bologna 40124

Bologna - dal 18 novembre al 7 dicembre 2017

Hannes Egger - Pomme de Guerre

Hannes Egger - Pomme de Guerre
Hannes Egger durante la raccolta delle patate 2017 a Fortezza
 [Vedi la foto originale]
CACCA - CENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA SULLA CULTURA ALIMENTARE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Solferino 33/a (40124)
+39 339 6052745
ilcacca@panemetcircens.es
www.ilcacca.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Un lavoro dedicato alla memoria di uomini morti due volte, uccisi dalla guerra e dalla storia che li dimenticò. Geopolitica e identità, Egger celebra gli obliati attraverso un'installazione e un dono in cibo, preparato dall'artista e offerto per condividere in maniera intima e personale il ricordo.
orario: giovedì 15-18
venerdì 15 -20
altri giorni su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 18 novembre 2017. ore 18:00
autori: Hannes Egger
note: Alle ore 19.30 avrà inizio l'"Happening delle patate" presso la sede del Centro per l'Arte Contemporanea sulla Cultura Alimentare in Via Solferino 33/a.
L'artista cucinerà una zuppa da offrire ai fruitori dell'opera in occasione della presentazione dell'installazione site specific "Pomme de Guerre".
genere: arte contemporanea, giovane arte, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Pomme de Guerre
Hannes Egger

Dal 18 Novembre al 10 Dicembre
l'artista tirolese espone presso il CACCA
un'installazione site specific dal "Project Terra" (2014-2018)


“La terra dilaniata si riga a zone di cadaveri come un vasto cimitero”.
Così scrive Arnaldo Fraccaroli, corrispondente di guerra per il “Corriere della Sera”, riferendosi ai campi di battaglia galiziani, nel territorio al confine tra l'attuale Polonia ed Ucraina, dove molti soldati tirolesi persero la vita nell'Agosto del 1914 e di cui andò perso persino il ricordo. Soldati morti due volte, uccisi dalla guerra prima e dalla storia poi.
La riflessione nasce in riferimento al contesto bellico della Grande Guerra ma si concentra su tematica quantomai attuale quale l'importanza di avere un luogo d'origine cui legare la propria identità per non cadere nell'oblio che spetta a chi viene negato un legame con la propria terra.

Il "Project Terra" è un intervento artistico avviato dall'artista tirolese Hannes Egger (che vanta, tra le altre, una partecipazione alla 54° Biennale di Venezia nel padiglione austriaco) in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale.
Nel 2014 Egger viaggiò fino in Galizia dove prese circa 10 tonnellate di terra da degli ex campi di battaglia, portandola poi al Forte di Fortezza (BZ) per piantarvi un campo di patate.
Da allora nel campo situato nel forte medio ogni anno crescono patate provenienti da diverse zone di combattimento della Prima Guerra Mondiale. Finora la semente proviene da Przemyśl (Polonia), Val di Gresta (Lago di Garda Trentino), Verdun (Francia) e quest’anno dalle Dolomiti (Alto Adige).
La scelta delle patate è facilmente spiegabile: pianta forte e robusta che cresce in qualsiasi condizione, cibo povero ma nutriente sempre disponibile e accessibile fu l'alimento principale di molti nei periodi di guerra, ivi compresi i popoli dell'est Europa, da dove parte la riflessione di Egger, e i soldati che su quei fronti combatterono.

Alle ore 19.30 avrà inizio l'"Happening delle patate" presso la sede del Centro per l'Arte Contemporanea sulla Cultura Alimentare in Via Solferino 33/a.
Hannes Egger ha raccolto il 30 settembre 2017 per la quarta volta le patate del “Progetto Terra” e, come ogni anno, le cucinerà durante l'opening per farne una zuppa da offrire ai fruitori dell'opera in occasione della presentazione dell'installazione site specific "Pomme de Guerre".
L'operazione di Egger è celebrativa e conviviale insieme, la condivisione del cibo preparato dall'artista è, in sostanza, la forma della celebrazione che l'artista dedica al ricordo offrendosi (poiché egli si offre preparando personalmente il cibo) in maniera lieve e intima attraverso un piatto di zuppa mangiando la quale chiunque partecipa dell'opera e si fa carico e parte del ricordo.

www.hannesegger.com
www.ilcacca.org

 
trovamostre
@exibart on instagram