Christmas Expo 3115 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA 360 ​ Il Prato 11r Firenze 50123

Firenze - dall'otto dicembre 2017 al 9 gennaio 2018

Christmas Expo

Christmas Expo

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA 360
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Il Prato 11r (50123)
+ 39 055 2399570
info@galleria360.it
www.galleria360.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Gli artisti di “Christmas Expo”, attraverso le loro opere intessono impliciti dialoghi che ci parlano sottilmente di quel rito, della magia del Natale; del mistero di quella rinascita che si rinnova ogni anno e, che altri non è che la metafora della riscoperta della nostra più profonda interiorità.
orario: da Martedì a Sabato compresi dalle 10:00 -13:00 e dalle 15.00-19.00; Lunedì dalle 15:00 alle 19:00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 8 dicembre 2017. ore 19.00
curatori: Angela Fagu, Riccardo Piagentini
autori: Yu Chuan, Andrew Galindo, Maria Misselbrook, Regina Noakes
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
«Il Natale è per sempre, non soltanto per un giorno; l’amare, il condividere, il dare, non sono da mettere da parte come i campanellini, le luci e i fili d’argento in qualche scatola su uno scaffale. Il bene che fai per gli altri è bene che fai a te stesso». (Norman Brooks)

La Galleria360 nel mese di Dicembre rinnova le proprie sale espositive organizzando una nuova rassegna artistica, dal titolo “Christmas Expo”, a cui prenderanno parte artisti stranieri affermati nel panorama internazionale. L’inaugurazione avrà luogo Venerdì 8 Dicembre 2017 alle ore 19.00 in via il Prato 11r Firenze. Durante il Vernissage inoltre verrà offerto un cocktail di benvenuto mentre musicisti Jazz suoneranno dal vivo.
Nonostante le leggi del mercato capitalistico ne stiano modificando profondamente la natura, denudandola del suo significato mistico e simbolico, la magia del Natale ci riporta sempre ad una atmosfera suggestiva, nella dimensione del rito. Un rito capace di diffondere luce, nel periodo dell’anno in cui le tenebre sono più lunghe; un rito che ogni anno, mentre prepariamo il presepe o l’albero di Natale, ci porta a ripercorrere le strade della memoria, a compiere gli stessi gesti che abbiamo appreso fin dall’infanzia. Infatti, il Natale costituisce una delle feste più popolarmente sentita, carica di tradizioni, fascino e folklore: Babbo Natale e l’Abete di Natale, i Re Magi e la grotta con il Bambin Gesù, il pranzo di natale e lo scambio di regali. Durante il periodo natalizio le città e i piccoli centri organizzano mercatini e si rivestono di decorazioni, luci e ghirlande, creando un’atmosfera magica e suggestiva. Ma il Natale non è solo un momento di gioia, serenità; è soprattutto un’occasione di raccoglimento in se stessi, di meditazione e riflessione.
Nella “Natività di Gesù”, affresco facente parte delle “Storie di Gesù” ed eseguito da Giotto per la Cappella degli Scrovegni a Padova tra il 1303 ed il 1305, Maria è distesa su un declivio roccioso coperto da una struttura lignea, ed ha appena partorito Gesù, mettendolo, già fasciato, nella mangiatoia; l'aiuta un'inserviente, davanti alla quale spuntano il bue e l'asinello. Giuseppe sta accovacciato in basso con una espressione incantata e sognante. Nella Natività dell’artista il mistero natalizio si concentra e si esprime con forza nell’intrecciarsi di gesti e di sguardi, nel dolce abbraccio materno, trasformando la favola in una storia vera, splendida e commuovente.
Anche gli artisti della mostra contemporanea “Christmas Expo”, attraverso opere che non tentano avventure d’avanguardia ma che uniscono sempre l’oggetto all’emozione con estrema semplicità e purezza d’animo, intessono impliciti dialoghi che ci parlano sottilmente di quel rito, della magia del Natale; del mistero di quella rinascita che si rinnova ogni anno e, che altri non è che la metafora della riscoperta della nostra più profonda interiorità e spiritualità.

Virginia Bazzechi Ganucci Cancellieri
 
trovamostre
@exibart on instagram