Andrea Matheisen - Ascolta la vita / Del Leben Lauschen 3105 utenti online in questo momento
exibart.com
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA SPAZIOGRAFICO ​ Via Carlo Goldoni 20 Massa Marittima 58024

Massa Marittima (GR) - dal 2 al 14 giugno 2018

Andrea Matheisen - Ascolta la vita / Del Leben Lauschen

Andrea Matheisen - Ascolta la vita / Del Leben Lauschen
"L'esultante" - scultura in bronzo
 [Vedi la foto originale]
GALLERIA SPAZIOGRAFICO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Carlo Goldoni 20 (58024)
+39 0566 940215
bonesinigp@gmail.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L'importante artista tedesca presenta sculture in bronzo e dipinti emozionanti, proprio perché il suo lavoro inizia nel punto in cui la creatività e le emozioni iniziano.
Le sue opere giocano con la magia dell'immaginazione vissuta durante l'infanzia, convinta che rimanga ancora dentro ogni adulto
orario: Tutti i giorni ore 16.30-19.30
Nel weekend anche ore 21.00-22.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 2 giugno 2018. ore 18.00
curatori: Gian Paolo Bonesini
autori: Andrea Matheisen
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Guardo con ammirazione le piccole sculture in bronzo di Andrea: non sono più alte di cinquanta o sessanta centimetri ma quanta forza, quanta vitalità e poesia esprimono!
Sono figure radicate al suolo con i loro piedi esagerati, pesanti, e man mano si fanno più sottili, spesso accompagnate da personaggi, animali e oggetti più piccoli.
A volte si notano alcune parti più brillanti, lì dove il bronzo è stato patinato, a voler dimostrare l’importanza di un dettaglio, di un accostamento o di un’azione.
Sono figure che potrebbero rappresentare persone reali ma che, in realtà, a guardarle bene, vogliono dire ben altro!
Le sue opere giocano con la magia dell'immaginazione infantile, con la convinzione che tale immaginazione rimanga ancora dentro ogni adulto, forse più in alcuni e meno in altri, spesso semplicemente ben nascosta o dimenticata.
Per questo si ha l’impressione che qualcosa sfugga, che non ci sia nulla di previsto o prevedibile, come se ogni opera fosse un piccolo e inedito racconto, una storia fantastica intrappolata nella forma.
Se le chiediamo come nascono queste opere emozionanti, Andrea racconta che mentre lavora su sculture o dipinti - e non solo allora - prende in considerazione i sogni, superando la ragione.
Questo le permette di rappresentare una realtà invisibile agli occhi - ...non diceva forse il Piccolo Principe che l’essenziale è invisibile agli occhi?... - che invita lo spettatore a compiere un viaggio di apprezzamento dell’umanità semplicemente nuda, priva di sovrastrutture: essenziale, appunto, ma vista con gli occhi del cuore.
Le sculture di bronzo e i dipinti a olio sono emozionanti, proprio perché il suo lavoro inizia nel punto in cui la creatività e le emozioni iniziano.
Andrea vuole semplicemente dirci: le mie opere hanno un'anima!
Gian Paolo Bonesini
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram