Andrea Mastrovito - Collages 2003-2012 3086 utenti online in questo momento
exibart.com
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE BIAGIOTTI PROGETTO ARTE ​ Via Delle Belle Donne 39r Firenze 50123

Firenze - dal 13 giugno al 15 settembre 2018

Andrea Mastrovito - Collages 2003-2012

Andrea Mastrovito - Collages 2003-2012

 [Vedi la foto originale]
FONDAZIONE BIAGIOTTI PROGETTO ARTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Delle Belle Donne 39r (50123)
+39 055214757 , +39 055214757 (fax)
galleria@florenceartbiagiotti.com
www.artbiagiotti.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra raccoglie alcuni tra i più importanti collage di Mastrovito, realizzati in occasione di mostre che si sono tenute in musei, gallerie e fondazioni in Italia e negli Stati Uniti.
orario: Dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19 o su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 13 giugno 2018. h 18
autori: Andrea Mastrovito
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
La Fondazione Biagiotti Progetto Arte è lieta di invitarvi all’opening della mostra Andrea Mastrovito. Collages 2003-2012, che si terrà mercoledì prossimo 13 giugno alle ore 18.
La mostra raccoglie alcuni tra i più importanti collage di Mastrovito, realizzati in occasione di mostre che si sono tenute in musei, gallerie e fondazioni in Italia e negli Stati Uniti.
La collaborazione tra la Biagiotti Progetto Arte e Andrea Mastrovito nasce oltre quindici anni fa. Nel corso degli anni l’artista ha lavorato con la fondazione a mostre collettive e personali, quali Wild Beast Caged (2005), L’origine della specie (2008), Round Robin (2010) e Ceci n’est pas une idèe (2014), e a fiere nazionali e internazionali.

Andrea Mastrovito (Bergamo, 1978) vive e lavora a New York.
Il suo lavoro è caratterizzato dalla reinvenzione degli spazi espositivi e dall'utilizzo di tecniche base quali il disegno, l'intaglio e l'intarsio o tecniche più complesse, come nel caso delle videoinstallazioni sincronizzate.
In un continuo scambio tra pubblico e privato, durante la sua carriera le sue opere sono state esposte nei maggiori musei nazionali ed internazionali, dal MAXXI di Roma al Museo del Novecento di Milano, dal MART di Rovereto ed al Pecci di Prato, dal BPS 22 di Charleroi alla Manchester Art Gallery, dal MUDAC di Losanna al Laznia Center di Danzica al MAD di New York.
Tra le ultime mostre personali, da segnalare Symphony of a Century, Kunsthalle Osnabruck (Osnabruck, 2018), Le Jardin des Histoires du Monde, Art Bartschi & Cie (Ginevra, 2018), Here the dreamers sleep, Museo Andersen (Roma, 2015), N'importe ou, hors du monde, Chateau des Adhemar (Montelimar, 2015), The Disparates, Ryan Lee Gallery (New York, 2015), At the end of the line, GAMeC (Bergamo, 2014), Le Cinque Giornate, Museo del Novecento (Milano, 2011).
Le sue opere sono presenti in molte delle maggiori collezioni private italiane nonché nelle collezioni di diversi musei quali il Museo del Novecento a Milano, il MUDAM di Lussemburgo, la Manchester Art Gallery, il Mart di Rovereto la GAMEC di Bergamo.
Ha vinto il Premio New York nel 2007, il Premio Moroso nel 2012 ed il Premio Ermanno Casoli nel 2016. Nel 2017 ha presentato a New York il suo primo lungometraggio animato, NYsferatu - Symphony of a Century in diverse location tra le quali il Queens Museum e Magazzino Italian Art.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram