Frammenti di vita thailandese. Lettere inedite di Cesare Ferro Milone in Siam 3071 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/07/2018
Experiencing urban art: in mostra al Rufa Space, i lavori degli studenti dell'Accademia
18/07/2018
Che forma hanno i sogni? Al Chiostro del Bramante, la mostra curata da Danilo Eccher
18/07/2018
Una lettera di minacce, con foto di Hitler, è stata recapitata ad Adachiara Zevi
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE ACCORSI - OMETTO MUSEO DI ARTI DECORATIVE ​ Via Po 55 Torino 10124

Torino - gio 12 luglio 2018

Frammenti di vita thailandese. Lettere inedite di Cesare Ferro Milone in Siam

Frammenti di vita thailandese. Lettere inedite di Cesare Ferro Milone in Siam
Cesare Ferro, Scena di mercato con ballerine siamesi.
Da aristotipo al collodio
Crediti fotoriproduzione: Fondo Fotografico Cesare Ferro
 [Vedi la foto originale]
FONDAZIONE ACCORSI - OMETTO MUSEO DI ARTI DECORATIVE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Po 55 (10124)
+39 0118376883
info@fondazioneaccorsi-ometto.it
www.fondazioneaccorsi-ometto.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La riscoperta delle lettere, alcune inedite, scritte da Cesare Ferro Milone durante i suoi due viaggi in Siam
orario: Ore 17.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 12 luglio 2018. Ore 17.00
curatori: Luca Mana, Angelo Mistrangelo
autori: Cesare Ferro Milone
genere: incontro - conferenza, altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
La mostra CESARE FERRO MILONE. La magia del colore tra Torino e Bangkok (Museo Accorsi-Ometto, Torino | Pinacoteca dell’Accademia Albertina, Torino | Museo Civico Alpino «Arnaldo Tazzetti» Usseglio (Torino) | fino 9 settembre 2018) ha permesso di consultare decine e decine di lettere, in gran parte inedite, che Ferro Milone scrisse ad amici e parenti, in occasione dei suoi due soggiorni a Bangkok: il primo, dal 1904 al 1907; il secondo, da gennaio ad agosto 1924. Entrambi i viaggi erano stati programmati per consentire all’artista di decorare le residenze reali di Ambara Villa e Norashing, alla cui costruzione presero parte anche architetti e ingegneri torinesi. Qui Cesare Ferro ebbe modo di entrare personalmente in contatto con la cultura siamese e di innamorarsene.
Luca Mana, conservatore del Museo Accorsi-Ometto e Angelo Mistrangelo, giornalista, ne parleranno insieme giovedì 12 luglio alle ore 17.00.
Al 5 marzo 1904 risale la sua prima lettera “siamese”, destinata all’amica e confidente Pia Galli alla quale racconta di essere stato accolto “bene, anzi benissimo” dall’amico architetto Mario Tamagno e dagli altri “Torinesi di Corte”. Le lettere si susseguono nel descrivere la giornata quotidiana dell’artista; le sue preoccupazioni per l’insoddisfazione del re Rama V in merito alle decorazioni da rifare continuamente; le tradizioni e gli usi del popolo siamese; il dispiacere per la scomparsa dell’artigianato siamese soppiantato dalle maestranze cinesi.
Tutte testimonianze di un mondo che è andato perduto e di cui Ferro Milone avrebbe mantenuto un fervido ricordo fino al suo ultimo giorno di vita.
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram