Sigourney Weaver / Edoardo Ciaralli - Willy Willy 3081 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
12/11/2018
Al via i lavori della nuova Commissione per il Design promossa dal Mibac
12/11/2018
In ricordo di Milton Gendel. l'American Academy in Rome omaggia il fotografo statunitense
12/11/2018
Il manuale di calligrafia del XVI secolo di Georg Bocskay è ora disponibile online grazie al Getty Museum
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva RAUM ​ Via Ca' Selvatica 4/D Bologna 40123

Bologna - ven 9 novembre 2018

Sigourney Weaver / Edoardo Ciaralli - Willy Willy

Sigourney Weaver / Edoardo Ciaralli - Willy Willy

 [Vedi la foto originale]
RAUM
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Ca' Selvatica 4/d (40123)
+39 051331099
info@xing.it
www.xing.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Xing presenta a Raum Willy Willy del duo Sigourney Weaver, un turbinante palinsesto performativo popolato dalle presenze di Biagio Caravano e Daniela Cattivelli e dai segni ideati da Edoardo Ciaralli.
orario: ore 22.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: tbd
vernissage: 9 novembre 2018. ore 22.00
autori: Sigourney Weaver
genere: performance - happening, altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Venerdi 9 novembre alle 22.00 Xing presenta a Raum Willy Willy del duo Sigourney Weaver, un turbinante palinsesto performativo popolato dalle presenze di Biagio Caravano e Daniela Cattivelli e dai segni ideati da Edoardo Ciaralli. (produzione Xing).

Willy Willy è il nome di un forte vento che si manifesta nei territori desertici australiani come un intenso vortice d’aria il cui passaggio produce un bizzarro fenomeno conosciuto come dust devils: coni di sabbia e polvere che si alzano verso il cielo. Partendo dall’immaginario attivato da una ipotetica turbolenza atmosferica, Sigourney Weaver sviluppa uno scenario abitato da un simbolismo esploso, delineando una zona d’azione che astrae, delocalizza, trasforma le identità che l’attraversano. Willy Willy è un palinsesto performativo scandito dalla sperimentazione di dinamiche corporee e posture ignote, generate dalla collisione dei corpi con immaginari mediatici, forme, materiali, vissuti, oggetti e feticci transculturali. In un contenitore popolato da una sovrabbondanza segnica, con la consapevolezza che la contemporaneità si compone di stratificazioni e vive di compresenze, Willy Willy gioca con l’esistenza di uno pseudo inconscio animistico che si aggira tra le presenze fisiche messe in campo: delle giunzioni cortocircuitanti generatrici di forme ed espressioni di una guerriglia segnica. L'evoluzione del lavoro a Raum vede il coinvolgimento nella definizione e disegno dell’ambiente performativo di Edoardo Ciaralli, artista visivo emergente che ha provveduto alla disseminazione di residui totemici, falsi, croste e vegetali.

Willy Willy
di e con Sigourney Weaver (Biagio Caravano/Daniela Cattivelli)
segni e oggetti di Edoardo Ciaralli

Sigourney Weaver è una formazione composta da Biagio Caravano e Daniela Cattivelli. Entrambi presenti da anni sulla scena artistica italiana e internazionale, uniscono le proprie esperienze in un percorso comune di sperimentazione acustica e corporea in relazione allo spazio. Biagio Caravano è danzatore, musicista, performer, tra i fondatori del gruppo MK, collettivo presente da anni sulla scena nazionale e internazionale della danza contemporanea. Daniela Cattivelli è sound artist, compositrice di musica elettroacustica e performer. Il focus del suo percorso artistico è da anni orientato verso pratiche interdisciplinari con progetti in solo o in collaborazioni con artisti provenienti da altri linguaggi.
www.sigourney.it

Edoardo Ciaralli è artista visivo basato a Bologna. Indaga con diversi mezzi espressivi la dimensione scultorea e ambientale di oggetti e dispositivi, realizzando opere site-specific dove forme, movimenti e cromatismi si stratificano generando un insieme di visioni e significati. Iscritto al biennio specialistico in Arti Visive all'Accademia di Belle Arti di Bologna, ha partecipato a mostre personali e collettive tra cui Trittico dei novi capricci del Ciaralli, Tripla Bologna (2018), La peggiore condizione, Tripla Bologna (2017), La grandezza delle mani, P420 Bologna (2016).

Col supporto di: Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Edizioni Zero.

Xing info
via Ca' Selvatica 4/d - Bologna  
tel 051.331099 info@xing.it
www.xing.it   facebook.com/xing.it   twitter.com/liveartsweek
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram