Innocente Ruggero - Luci ombre luoghi e memorie 3101 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA AL MONTIRONE ​ Via Pietro D'abano 20 Abano Terme 35031

Abano Terme (PD) - dal 7 al 22 dicembre 2018

Innocente Ruggero - Luci ombre luoghi e memorie

Innocente Ruggero - Luci ombre luoghi e memorie
Innocente Ruggero "Radura" 67x94 cm, smalti su tavola, 2018
 [Vedi la foto originale]
GALLERIA AL MONTIRONE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Pietro D'Abano 20 (35031)
+39 049 8245268 , +39 049 667129 (fax)
museo.segreteria@abanoterme.net
www.abanoterme.net
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Ruggero Innocente dipinge prevalentemente paesaggi legati al territorio Veneto, luogo dove affondano le sue radici. Sono estemporanee veloci, istintive con cui celebra con messaggio forte e leggibile i colori, le vibrazioni e le atmosfere che fanno parte del suo vissuto.
orario: da martedì a venerdì ore 14.30-19.00
sabato e domenica ore 10.00-12.30 e 14.30-19.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 dicembre 2018. ore 17.00
curatori: Sonia Strukul
autori: Innocente Ruggero
patrocini: Comune di Abano Terme, Assessorato alla Cultura
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Ruggero Innocente dipinge prevalentemente paesaggi legati al territorio Veneto, luogo dove affondano le sue radici. Sono estemporanee veloci, istintive con cui celebra con messaggio forte e leggibile i colori, le vibrazioni e le atmosfere che fanno parte del suo vissuto. La tecnica usata dal Maestro Ruggero è veloce, fatta di tratti sicuri, incisivi, essenziali: non c’è tracciato né preparazione, i colori vengono stesi direttamente su una tavola di legno e asciugano rapidamente. I pennelli sono pochi, in particolare usa steli di saggina con cui riesce a riprodurre singolari effetti. Tecnica che ritroviamo anche nella ceramica, nelle figure abbozzate nella terracotta o nelle decorazioni sul vasellame, che rispecchiano la più grande tradizione ceramica italiana.

«“Luci ombre luoghi e memorie” racconta il percorso di una vita – spiega la curatrice Sonia Strukul - attraverso le opere di un’artista che ha dato molto, ma che ha ancora l’entusiasmo e la capacità di guardare il mondo con occhi di bambino. Nei suoi quadri c'è tutta la spontaneità, l’irriverenza che hanno gli artisti, a dispetto del tempo che passa, anzi, le opere diventano sempre più liriche e pure, andando dritte al cuore di chi le sa guardare.» I paesaggi di Innocente Ruggero rispecchiano degli stati d’animo, i periodi della vita che come le stagioni scandiscono il tempo che passa. In un’armonia compositiva e cromatica suggestiva, sono metafore di sentimenti profondi, uno specchio dell’anima che cattura anche chi osserva i suoi dipinti.


Ruggero Innocente si diploma Maestro d’Arte all’Istituto Pietro Selvatico di Padova. All’inizio degli anni ’80, conclusa le esperienze lavorative come disegnatore tecnico alla Jolly Ceramica, apre un’attività artigianale in proprio per la produzione di bambole in porcellana che porta avanti con successo, tanto che negli anni a seguire viene incaricato di avviare e seguire una fabbrica di bambole in porcellana in Romania. Sono anni di grande fermento: realizza innumerevoli lavori in tutta la Provincia di Padova anche con commissioni per importanti Comuni e alberghi del bacino termale di Abano e Montegrotto; viene chiamato in Austria per eseguire pannelli e bassorilievi in ceramica e in Francia a Lione, soggiorna per mesi realizzando ceramiche di vario genere a scopo didattico. Il Maestro d' Arte Innocente Ruggero è stato anche insegnante di Educazione Tecnica e Artistica, più volte ha tenuto corsi per l’avviamento professionale per la Provincia di Padova. Nonostante gli impegni professionali e i numerosi riconoscimenti artistici, non trascura la pittura, che negli anni diventerà sempre più presente nella sua vita artistica, abbandonando via via la ceramica.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram