Bollettini di Spazio Cordis. Presentazione 3090 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SPAZIO CORDIS ​ Via Andrea Doria 21/A Verona 37138

Verona - ven 7 dicembre 2018

Bollettini di Spazio Cordis. Presentazione

Bollettini di Spazio Cordis. Presentazione

 [Vedi la foto originale]
SPAZIO CORDIS
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Andrea Doria 21/a (37138)
+39 340 2612167 , +39 335 572 3503
spaziocordis@protonmail.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In occasione del finissage della mostra Andrea Francolino. Principi di mutamento, verrà presentato il primo numero dei Bollettini di Spazio Cordis: pubblicazioni bimestrali che seguiranno il programma espositivo con affondi monografici sugli artisti in mostra.
orario: venerdì ore 18.30 - 21.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 dicembre 2018. ore 18.30
catalogo: in galleria. a cura di Jessica Bianchera
curatori: Jessica Bianchera
autori: Andrea Francolino
genere: arte contemporanea, altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
In occasione del finissage della mostra Andrea Francolino. Principi di mutamento, verrà presentato il primo numero dei Bollettini di Spazio Cordis: pubblicazioni bimestrali che seguiranno il programma espositivo con affondi monografici sugli artisti in mostra. Vista la natura indipendente e no profit dello spazio, ma soprattutto visto che si tratta di un ex ambulatorio medico di cui si vuole mantenere memoria non solo nelle architetture ma anche nella fruizione e nel rapporto con gli ambienti, abbiamo pensato di eludere il modello di un vero e proprio catalogo e optare per uno strumento più agile, come una rivista di quelle che si sfogliano nelle sale d’attesa degli ambulatori, appunto: poche ma intense pagine in cui raccontare e approfondire ogni mostra, raccoglierne la documentazione fotografica, dare notizia dei progetti futuri, conservare memoria della nostra storia.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram