Maria Stella Andreacchio / Agata Torelli - Scusate la polvere 3074 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ACCADEMIA DI BELLE ARTI ​ Via Delle Belle Arti 54 Bologna 40126

Bologna - ven 7 dicembre 2018

Maria Stella Andreacchio / Agata Torelli - Scusate la polvere

Maria Stella Andreacchio / Agata Torelli - Scusate la polvere

 [Vedi la foto originale]
ACCADEMIA DI BELLE ARTI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Delle Belle Arti 54 (40126)
+39 0514226411 , +39 051253032 (fax)
dipac@accademiabelleartibologna.it
www.accademiabelleartibologna.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Performance-Installazione che si è aggiudicata il Premio Speciale Zucchelli 2017
biglietti: free admittance
vernissage: 7 dicembre 2018. ore 18
autori: Maria Stella Andreacchio, Agata Torelli
genere: arte contemporanea, performance - happening, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Scusate la Polvere coniuga forme artistiche diverse al fine di esplorare l’affascinante universo pulviscolare: quello delle particelle visibili, attraverso il video e la performance dal vivo, ma anche quello delle particelle invisibili, i suoni e la luce.
Questo progetto è stato vincitore del Premio Speciale Zucchelli 2017, con il quale si va a riconoscere l’eccellenza di un lavoro nato in unione tra allievi dell’Accademia e del Conservatorio.
Scusate la polvere è un epitaffio di Dorothy Parker, scrittrice americana del secolo scorso, che in maniera ironica ha voluto fosse scritto sulla sua tomba. La polvere è una metafora che permette di riflettere sull’uomo, sulla vita, sulla morte:
da un lato, essa rimanda al concetto di decomposizione, distruzione, morte; dall’altro restituisce l’immagine della libertà, della dinamicità del movimento di miriadi di particelle che volteggiano nell’aria come esseri vivi in volo.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram