Olio. Patrimonio antico, risorsa moderna. Materiali dagli scavi di Vulci 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA DI VULCI - COMPLESSO DI SAN FRANCESCO ​ Strada Regionale 312 Castrense snc Canino 01011

Canino (VT) - dal 7 dicembre 2018 al 31 gennaio 2019

Olio. Patrimonio antico, risorsa moderna. Materiali dagli scavi di Vulci

Olio. Patrimonio antico, risorsa moderna. Materiali dagli scavi di Vulci

 [Vedi la foto originale]
MUSEO DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA DI VULCI - COMPLESSO DI SAN FRANCESCO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Strada Regionale 312 Castrense Snc (01011)
+39 334.7218136
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra accoglie materiali provenienti dai recenti scavi
della città etrusca di Vulci testimoniando il largo uso dell’olio in antico, oltre che
nell’alimentazione, nella cosmesi, nell’illuminazione e nei rituali funebri
vernissage: 7 dicembre 2018. h 16.30
genere: archeologia

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Il giorno 7 dicembre, alle ore 16.30 sarà inaugurata la Mostra “Olio. Patrimonio antico, risorsa
moderna. Materiali dagli scavi di Vulci” nell’ambito della 58° festa dell’Olio di Canino.
La coltivazione dell’olivo e la produzione di olio vantano una storia lunghissima che trovò
particolare favore in Grecia e poi in Etruria, dove il clima e le capacità tecniche garantirono una
notevole diffusione del prezioso prodotto. La mostra, inserita nell’ambito dei festeggiamenti della
Festa dell’Olio di Canino- che si ripete da molti decenni ed è diventata un appuntamento annuale
ormai caratteristico della cittadina della Tuscia- accoglie materiali provenienti dai recenti scavi
della città etrusca di Vulci testimoniando il largo uso dell’olio in antico, oltre che
nell’alimentazione, nella cosmesi, nell’illuminazione e nei rituali funebri.
L’esposizione, realizzata anche grazie al supporto di Fondazione Vulci e della Duke University-
Vulci 3000 Projec, si inserisce nel percorso del Museo della Ricerca Archeologica nel bel
Complesso conventuale di S. Francesco e vuole essere un piccolo omaggio a una delle ideatrici
dello stesso Museo, Patrizia Petitti, già Funzionario Archeologo della Soprintendenza.

Informazioni: La mostra sarà visitabile presso il Museo della Ricerca Archeologica a Canino (VT),
fino al 31 gennaio 2019.
Per la visita: 334/7218136
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram