Dialog 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/01/2019
L’Africa di Sebastiao Salgado, in un caffe letterario di Reggio Emilia
23/01/2019
Aperto il nuovo bando di Italian Council. 621mila euro per l’arte contemporanea
22/01/2019
A Cremona il sindaco vieta i rumori. Via alle registrazioni del suono dei violini di Stradivari e del Guarneri
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SPAZIO 121 ​ Via Armando Fedeli 121 Perugia 06132

Perugia - dall'undici al 13 gennaio 2019

Dialog

Dialog
SPAZIO 121
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Armando Fedeli 121 (06132)
Lacugnano
www.spazio121.altervista.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nel dialogo si fondono due importanti concezioni: quella del discorso, il Logos, e quella di un confronto verbale che attraversando gli interlocutori determina in concreto l’espressione di idee, anche diverse, e di sentimenti.
orario: da venerd' a domenica ore 16 - 19
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 11 gennaio 2019. ore 18:00
catalogo: in galleria. a cura di Spazio 121
curatori: Pippo Cosenza
autori: Renate Elisabeth Bertsch, Gege Bosenstein, Johanna Korak, Ingeborg Plepelits-Pass, Andrea Preslacher, Erwin Schwentner, Ernst Soelkner, Franz Strauss, Luise Thaler, Gabi Troester
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Dialog …parole …d’arte di Guido Buffoni
Nel dialogo si fondono due importanti concezioni: quella del discorso, il Logos, e quella di un confronto verbale che attraversando gli interlocutori determina in concreto l’espressione di idee, anche diverse, e di sentimenti. In questo interscambio il valore nasce da ciò che viene detto e da come questo è detto. E’ evidente che il Logos si carica di tutta la forza vitale di una dialettica che tra borda nelle più diverse direzioni: filosofiche, sofistiche, religiose e non da ultimo in quella artistica che le racchiude nella interezza delle diverse concezioni espressive ed interpretative. L’aspetto razionale della verità, la ragione che determina il mondo secondo la concezione eraclitea, l’elemento verbale, il Verbum, che assorbe in sé l’altro come nella di concezione sofistica. E poi, nella visione puramente mistico-religioso, la ragione divina che anima il mondo nella perfezione della sua realtà, la forza cosmica vitale che sorregge gli elementi e che permette all’uomo di elevarsi nel corpo e nello spirito, divenendo principio razionale che racchiude in sé gli archetipi eterni della creazione. C’e tutto e di più nel discorso. Lo strumento per vincere la lotta oratoria e la dialettica, la logica analitica del pensiero, dell’espressione e delle rappresentazioni in tutte le suo possibili declinazioni, Il Verbum agostiniano, come detto, e quel sistema di pure categorie hegeliane che esprimono non solo come tesi il divenire di un’idea, o il suo ritorno a sé come antitesi, ma anche il valore della loro sintesi: l’idea in sé e per sé. In definitiva, un vero e proprio strumento per la creazione che trova, nelle interpretazioni dei nostri dieci artisti, la più ampia varietà di stilemi, di cifre interpretative e di linguaggi dalle diverse significazioni. Dall’astratto al figurativo, dal simbolico alla concettualità, passando attraverso le masse cromatiche e le geometrie di Gabi Troester, gli autoritratti ed i volti delicati e riflessivi di Renate Elisabeth Bertsch, gli artefatti dal fresco significato simbolico di Gege Bösenstein, le composizioni cromatiche e le astrazioni di Johanna Korak , le grafiche miste con cromatismi di Ingeborg Plepelits-Pass, i segni dell’immaginazione di Andrea Preslacher, le rappresentazioni di un’umanità grottesca e surreale di Erwin Schwentner , le regolari cromie di Ernst Söelkner , l’action painting di Franz Strauss e finalmente le campiture astratte di Luise Thaler. Di tutto e di più! … per un vero dialogo nell’arte.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram