Guido Segni - Fino alla fine 3060 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/05/2019
Il viaggio di Arca Collective inizia dalla sede di Fondazione Romaeuropa
25/05/2019
Leica celebra il centenario Bauhaus con una fotocamera da collezione
25/05/2019
Massimo Osanna riconfermato alla guida del Parco Archeologico di Pompei
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ADIACENZE ​ Vicolo Spirito Santo 1/b Bologna 40123

Bologna - dal primo febbraio al 16 marzo 2019

Guido Segni - Fino alla fine

Guido Segni - Fino alla fine

 [Vedi la foto originale]
ADIACENZE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Vicolo Spirito Santo 1/b (40123)
info@adiacenze.it
www.adiacenze.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

"Fino alla Fine" è una mostra che induce a riflettere sul rapporto tra arte, lavoro, auto sostentamento e pigrizia e mette in crisi, in ultima analisi, i sistemi di produzione dell'arte indagando lo sviluppo del gesto algoritmico nel tempo e l'importanza di ciò che lascia. La sua traccia.
orario: da mercoledì al sabato ore 11-13 e 16-20
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 1 febbraio 2019. ore 19.30
curatori: Alessandra Ioalé, Marco Mancuso
autori: Guido Segni
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Venerdì 1 febbraio alle ore 19.30, nell'ambito di ART CITY Segnala 2019 in occasione di Arte Fiera, Adiacenze inaugura la mostra di Guido Segni “Fino alla fine” a cura di Alessandra Ioalè e Marco Mancuso.
Il tempo è l'elemento su cui riflette la mostra dell'artista e attivista Guido Segni. Un momento espositivo che racconta la sua visione del tempo, la sua percezione, il modo in cui lo usiamo o potremmo usarlo in un’epoca di forte accelerazione tecnologica, crescente dipendenza dalle macchine e ossessione per il lavoro.

Analizzando il modo in cui sta cambiando la percezione collettiva del concetto di "automazione", Guido Segni si domanda: perché perdere tempo lavorando? Non sarebbe più proficuo se un artista impiegasse quel tempo in altro modo, mentre è una macchina a lavorare per lui? Possiamo misurare il tempo non-lavorativo, che per molti sarebbe tempo perso? Al contempo, una macchina, quanto e come può imparare a fare qualcosa secondo processi di machine learning?

"Fino alla Fine" è una mostra che induce a riflettere sul rapporto tra arte, lavoro, auto sostentamento e pigrizia e mette in crisi, in ultima analisi, i sistemi di produzione dell'arte indagando lo sviluppo del gesto algoritmico nel tempo e l'importanza di ciò che lascia. La sua traccia.

In occasione di Arte Fiera la mostra sarà visitabile con i seguenti orari:
- sabato 2 febbraio dalle 11 a mezzanotte;
- domenica 3 febbraio dalle 16 alle 20.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram