Armida Gandini - Di Moto Infinito 3097 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva COLLEZIONE PAOLO VI ​ Via Guglielmo Marconi 15 Concesio 25062

Concesio (BS) - dal 30 marzo al primo giugno 2019

Armida Gandini - Di Moto Infinito

Armida Gandini - Di Moto Infinito
Armida Gandini. Di Moto infinito
Panoramica di alcune delle opere in mostra alla Collezione Paolo VI di Concesio
 [Vedi la foto originale]
COLLEZIONE PAOLO VI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Guglielmo Marconi 15 (25062)
+39 , +39 (fax), +39
collezionepaolovi.concesio@gmail.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Il Moto Infinito di Armida Gandini: l'Uomo alla ricerca di sé, di luoghi e di futuri possibili. Da sabato 30 marzo i lavori di Armida Gandini, vincitrice della seconda edizione del Premio Paolo VI per l’arte contemporanea, saranno protagonisti a Concesio.
orario: dal martedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17; il sabato dalle ore 14 alle 19; domenica e lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Biglietto unico d'ingresso mostra + museo: € 2,00
vernissage: 30 marzo 2019. ore 17,30
curatori: Marisa Paderni, Paolo Sacchini
autori: Armida Gandini
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dalla partecipazione al Premio Paolo VI ad una mostra tutta sua. Armida Gandini, vincitrice con Pul-ses della seconda edizione del concorso rivolto agli artisti contemporanei organizzato dall’Associazione Arte e Spiritualità, torna alla Collezione Paolo VI - arte contemporanea di Concesio con Di moto infinito. La mostra, curata da Paolo Sacchini e Marisa Paderni, verrà inaugurata saba-to 30 marzo e resterà aperta fino all’1 giugno prossimo.
“Di moto infinito” è un percorso che unisce gli ultimi lavori dell’artista bresciana indagando il movimento, il viaggio, le migrazioni dell’uomo, attraverso una pluralità di linguaggi (fotografie, video, disegni e installazioni). L’idea della mostra nasce da un lavoro fatto dalla Gandini nel 2016 quando, nel campo profughi di Idomeni in Grecia, ha raccolto i disegni della bambina Sheradzade – che attraverso di essi raccontava la storia della migrazione forzata sua e di tutta la sua famiglia, la guerra ad Aleppo, l’abbandono della terra d’origine e l’incontro con la violenza e il massacro – e li ha rielaborati in una forma nuova.
Nel dicembre 2017 la Giuria del Premio (composta dal Comitato Scientifico del museo, all’epoca co-stituito dal Direttore Paolo Sacchini, Luciano Caramel, Cecilia De Carli, Paolo Bolpagni e Sandro Barbagallo, ai quali in seguito si è aggiunto Don Giuliano Zanchi) ha infatti individuato otto finalisti selezionati tra i settantasette partecipanti al concorso: Stefano Crespi, Marta Cristini, Ettore Frani, Armida Gandini, Albano Morandi, Daniela Novello e il duo composto da Corrado Saija e Giorgio Pre-sti. Nella primavera del 2018 gli artisti scelti hanno allestito presso il museo concesiano “Passaggi” la mostra collettiva dei loro lavori. Alla conclusione, la Giuria ha individuato quale vincitore assoluto del-la seconda edizione del “Premio Paolo VI per l’arte contemporanea” l’artista bresciana Armida Gan-dini con l’opera Pulses.
“Armida vincendo la seconda edizione del premio Paolo VI ha avuto la possibilità di esporre i suoi lavori in una mostra personale commentano i curatori della mostra – Di Moto Infinito contiene e svi-luppa gli elementi ricorrenti nei lavori dell’artista, tra cui la sagoma, lo scontorno, il limbo bianco, la trasparenza, la stratificazione e l’identità artistica e culturale, che orientano il suo lavoro e le sue ri-cerche linguistiche”.
La mostra Armida Gandini. Di Moto Infinito sarà aperta al pubblico dal martedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17; il sabato dalle ore 14 alle 19; domenica e lunedì chiuso. Biglietto unico d’ingresso: € 2,00. Ogni sabato visita guidata gratuita alle ore 17:30.
Sabato 13 aprile alle ore 16:00, in occasione della mostra di Armida Gandini, e in dialogo con l’artista - che affiancherà nella conduzione i Servizi Educativi della Collezione Paolo VI - si terrà il laboratorio “CHI SEI TU? Sconfina_menti” alla ricerca dell’altro, per aprire nuovi orizzonti: un viag-gio artistico attraverso i tappeti che raccontano di storie vicine e lontane.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram