Lara Zappa 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2019
Party like an Architect. Gli studi di architettura di Napoli si presentano, con Camparisoda
20/05/2019
Spolverare la memoria. Le scuole di Roma ricordano le vittime del nazismo
20/05/2019
Manifesto per una Bauhaus viva più che mai. La mostra targata RUFA al Pastificio Cerere
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA WIKIARTE ​ Via San Felice 18 Bologna 40122

Bologna - dal 4 al 16 maggio 2019

Lara Zappa

Lara Zappa

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA WIKIARTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via San Felice 18 (40122)
+39 3297135233
info@wikiarte.com
www.wikiarte.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Negli anni Settanta, nonostante considerata un intervento artigianale, la Fiber Art confluisce nella Conceptual art contribuendo alla sua natura conflittuale di smaterializzazione dell’oggetto artistico. Questo mixaggio tra concetto ed artigianato è espresso nella tessitura stringata di Lara Zappa.
orario: da martedì a sabato 11.00 - 19.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 4 maggio 2019. ore 18.00
curatori: Deborah Petroni
autori: Lara Zappa
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Finchè il giorno splendea, tessea la tela / Superba, e poi la distessea la notte…

Se il tessuto non procede, il tempo è costretto a rallentare. Nel racconto omerico Penelope usa la tela come orologio a cui sposta le lancette, ma nella realtà le cose vanno in modo diverso: disfare una tessitura può essere un'impresa altrettanto disperata quanto il tentativo di arrestare lo scorrere del tempo. Per riportare la tela allo stato del giorno precedente, Penelope deve necessariamente spezzare il filo, compromettere il lavoro - il sudario di re Laerte – ma sopratutto violare l'antichissima credenza che la trama è il simbolo di un processo lineare potenzialmente infinito. Quando si dice “il filo del discorso” o “perdere il filo di un ragionamento”, si dà per scontato che questo filo sia qualcosa di continuo e irreversibile, che tenga insieme il discorso e gli dia senso. Negli anni Settanta, nonostante considerata un intervento artigianale, la Fiber Art confluisce nella Conceptual art contribuendo alla sua natura conflittuale di smaterializzazione dell’oggetto artistico. Questo mixaggio tra concetto ed artigianato è espresso nella tessitura stringata di Lara Zappa. L’operato - realizzato grazie alla tecnica dell’annodamento e la tensione di fili su chiodi fissati - genera sculture tessili rigorosamente monocromatiche, un tessuto tridimensionale che ricorda le forme virtuali d’origine digitale. Una dimensione, dunque, di matrice installativa che celebra la contaminazione - ormai in atto da decenni - tra cultura tessile e arti visive.
Denitza Nedkova

Sponsorizzata e pubblicizzata da:



www.infissifp.it

www.goffiauto.it

www.ilparticolarearredamenti.it

www.vec.it

www.fogacci.net

www.axeleventsmanagement.com

www.virtualstudios.it
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram