Silvia Sasso - Ritratte 3081 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA SPAZIO ARTE SU ​ via del Pozzetto 118 Roma

Roma - dal 7 al 27 maggio 2019

Silvia Sasso - Ritratte

Silvia Sasso - Ritratte

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA SPAZIO ARTE SU
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Del Pozzetto 118
+39 , +39 (fax), +39
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

"Ritratte", titolo della sua prima personale, vuole essere un punto di partenza, una sorta di fondamenta o meglio ancora il capitolo zero del suo personale racconto.
vernissage: 7 maggio 2019. h 19
curatori: Chiara Castria, Paola Quaquarelli
autori: Silvia Sasso
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Silvia Sasso, non nasce fotografa. Ha scelto di diventarlo per rispondere ad un urgenza emotiva che l’ha spinta ad indagare il mondo femminile: quella metà di mondo che veglia sulla vita e sulla bellezza, resistendo al quotidiano con la propria essenziale femminilità. RITRATTE , titolo della sua prima personale, vuole essere un punto di partenza, una sorta di fondamenta o meglio ancora il capitolo zero del suo personale racconto. Per questo motivo, ha scelto un titolo che fa capire subito che di tratta di ritratti di donne. Un titolo immediato, semplice e allo stesso tempo spiazzante, tanta è l’abitudine alla versione maschile della parola. Ma questi sono ritratti di donne , sono appunto ritratti al femminile. Le Ritratte però sono anche le ritirate, le introverse . Ed ecco che il ritratto diventa indagine intima, sussurrata quasi a non voler svelare completamente la femminilità che sta cercando
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram