Alfonso Maria Isonzo - Vibrante 3082 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
21/05/2019
Mibac: c'è il via agli elenchi dei professionisti dei beni culturali
21/05/2019
Stanco e malinconico. Il secondo ritratto di Leonardo da Vinci in mostra a Buckingham Palace
21/05/2019
Con i tutorial della British Library puoi realizzare il tuo manoscritto medievale
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CANOVA22 ​ Via Antonio Canova 22 Roma 00186

Roma - dal 3 al 16 maggio 2019

Alfonso Maria Isonzo - Vibrante

Alfonso Maria Isonzo - Vibrante

 [Vedi la foto originale]
CANOVA22
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Antonio Canova 22 (00186)
canova22press@gmail.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Venerdì 3 maggio 2019, alle ore 19,00, Canova 22 inaugura la mostra VIBRANTE di Alfonso Maria Isonzo, a cura di Sandro Polo e Laura Fusco.
orario: da martedì a domenica ore 16-19:30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 3 maggio 2019. ore 19:00
curatori: Laura Fusco, Sandro Poli
autori: Alfonso Maria Isonzo
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
“Sculture mobili e interattive, suoni profondi, allarmanti e una moltitudine di riflessi dorati e guizzanti animano lo spazio austero dell’Antica Fornace di Antonio Canova. Nella mostra VIBRANTE di Alfonso Maria Isonzo i lavori esposti danno vita a un racconto corale pregno di alchemici rimandi, istallazioni polifoniche oscillanti fra gli opposti registri di silenzio-rumore, luce-ombra, movimento- stasi, gravità-leggerezza, politezza-ruvidità.” (S.Polo)
Aprono la mostra i quadri luminosi e i quadri-scultura, realizzati, come tutte le altre opere esposte, con bronzo armonico. “Il perimetro dell’opera racchiude un frammento di volta celeste rappresentato da pianeti, satelliti e orbite stellari che, in metafisica sospensione, vengono irradiati da una luce interna. (...) L’artista è intervenuto sulle superfici lucenti con acidi e abrasioni, dando vita a misteriose cromie percorse da segni energici e sulfurei bagliori, che fanno da sfondo a frammenti metallici di vario tipo, che lo spettatore può toccare e far vibrare mettendo in moto un affascinante gioco di ombre e rumori.” (S.Polo)
Nell’anti Fornace e nella Fornace trovano posto le installazioni site specific che invitano il pubblico ad interagire e diventare parte del processo creativo dell’artista: la prima che incontriamo è composta di cinque moduli a fisarmonica, fissati al soffitto e chiusi da contrappesi di materiali diversi, in perpetuo movimento; la seconda è realizzata con tre lastre di bronzo sospese sul vuoto che, al minimo movimento, vibrano emettendo suoni arcaici e inondando di calda luce dorata le pareti circostanti; infine, nelle nicchie trovano collocazione tre sculture di forma cilindrica illuminate dall’alto da un fascio di luce che ne rivela l’anima più nascosta.
“Le superfici alterate dal processo di metamorfosi chimica, operato da Isonzo, lasciano apparire inquieti universi caliginosi e paesaggi materici, memori di romantiche suggestioni. Vibrando, le lastre inondano lo spazio di suoni cupi, nervosi e prolungati, il cui grafico sonoro è riportato sul metallo in una successione di linee parallele di lunghezza variabile.” (S.Polo)

Le opere della mostra VIBRANTE, esposte fino al 16 maggio, custodiscono l’intera poetica di Isonzo che si sostanzia nelle relazioni materia-movimento-suono-luce, rivelando la sua ricerca sull’Universo inteso come tutt’uno energetico che si manifesta attraverso le vibrazioni.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram